Ultimamente non riesco a dormire se prima non mi masturbo…

Ciao mi vergogno molto di quello che vi scrivo ma comincio ad avere vari problemi e mi sono reso conto che ho bisogno di aiuto ma non saprei a chi chiedere. Da qualche anno sto guardando molti porno soprattutto la sera prima di addormentarmi, ormai non riesco quasi più a smettere infatti anche se ho sonno e vorrei dormire non riesco a farlo perché prima mi devo masturbare. A volte mi succede anche di giorno che vorrei vedere dei porno e masturbarmi e non riesco a trattenermi e quindi lo faccio anche in luoghi pubblici o comunque dove possibile. Sono malato sono matto? Non so che fare ma ho capito che è un problema grave vi prego aiutatemi!!!

Anonimo


Caro Anonimo,
i film porno sono un mezzo molto diffuso che aiuta a stimolare la fantasia e consente di viversi la sessualità in una dimensione solitaria e privata.
La masturbazione è un momento di esplorazione del proprio corpo e del proprio piacere che non deve essere etichettato come sbagliato.

Può succedere, però, che diventi una vera e propria dipendenza e che oltrepassi la dimensione del privato, manifestandosi come un’esigenza anche in luoghi pubblici, quindi interferendo con la sensibilità altrui e diventando assoggettabile a sanzionamenti.
Da quello che ci racconti ci sembra di capire che questo bisogno impellente sta inficiando la tua quotidianità, alimentando un vissuto di tensione e di ansia.
Non conosciamo la tua età, ma hai già avuto dei rapporti sessuali? Come ti vuoi in questa area relazionale? Pensi che queste restrizioni sociali abbiano avuto una ripercussione sul tuo modo di vivere la sessualità?…
Questo bisogno di esplorazione sembra un impulso che non riesci a controllare e che forse potrebbe anche essere il sintomo di una preoccupazione altra che non riesci a contestualizzare. Ovviamente non conoscendo nulla di te possiamo fare solo delle ipotesi.
Magari potrebbe essere importante accogliere questo vissuto di disagio e confrontarti con uno Psicologo che possa accogliere la tua ansia e trovare delle strategie e delle risorse più efficaci. Lo spazio di terapia non deve essere vissuta come una etichetta di un problema patologico ma come la possibilità di conoscere meglio se stessi e trovare degli strumenti più efficaci nella gestione delle emozioni, soprattutto in un periodo così complesso come quello che storicamente stiamo affrontando. Ad oggi c’è la possibilità di iniziare una terapia non solo in presenza, ma anche attraverso sedute online, a tariffe contenute. 
Se vuoi dirci da dove ci scrivi magari possiamo provare a darti qualche indicazione su possibili centri specializzati su questo tema.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it