Damiano dei Maneskin è fidanzato: ecco chi è Giorgia Soleri

Il cantante ha confermato la sua storia su Instagram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Lo ha tenuto a lungo nascosto, ma alla fine ha deciso di uscire allo scoperto. Damiano David è fidanzato. Il frontman dei Maneskin ha svelato di essere sentimentalmente impegnato con Giorgia Soleri. Una relazione che dura da quasi quattro anni, come scrive in una Storia su Instagram, in cui appare abbracciato alla modella. Erano anni che si vocifera una storia tra i due (nel 2019 furono paparazzati insieme da Novella 2000), ma solo adesso Damiano ha deciso di  confermare ufficialmente il suo privato.

Ma chi è Giorgia Soleri?

Classe 1996, Giorgia ha 25 anni e da Milano si è trasferita a Roma. Modella, è uno dei volti del nuovo spot della birra Moretti. Molto influente su Instagram, ha un profilo che conta oltre 130mila follower.
Proprio sul social, oltre a condividere il suo lavoro, Giorgia parla anche di sé.

Lo scorso ottobre, in un lungo post, ha raccontato una parte delicata della sua vita, una malattia con cui convive da anni, la vulvodinia.

“Quando ho finalmente dato un nome a tutto questo ho scoperto non solo di non essere sola, ma che le donne affette da questa patologia sono tantissime e tutte hanno in comune questa sensazioni di essere state totalmente abbandonate nel loro dolore, ho promesso a me stessa che avrei lavorato ogni giorno per fare in modo che nessuno si sentisse più così.
non siamo colpevoli, non siamo rotte e non siamo difettose.
siamo malate e meritiamo comprensione e rispetto”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Giorgia Soleri (@giorgiasoleri_)

Che cos’è la vulvodinia?

Sindrome multif-fattoriale, fortemente invalidante, la vulvodinia è una patologia, sottovaluta e non sempre diagnosticata, che colpisce l’organo genitale femminile. Caratterizzata da labbra vaginali gonfie, irritazione, dolore durante i rapporti e successivo bruciore, sembra essere correlata alla crescita disordinata di piccole terminazioni nervose a livello vulvare generando, quindi, una sensibilità differente. Pochi ginecologici riescono a diagnosticare e curare questa condizione. Colpisce una donna su 7.

Per saperne di più leggi l’approfondimento.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it