Il monito dei The Jackal sul caso Aurora: “Non è stato un malinteso, è sessismo e maschilismo”

Il gruppo comico commenta sui social le dimissioni del direttore generale della Nazionale Cantanti

ROMA – “Abbiamo avviato un’inchiesta interna e allontanato due persone, tra l’altro volontari, che comunque devono attenersi a un protocollo morale e deontologico che è quello proprio della Nazionale Cantanti”. E’ questa la versione ufficiale della Nazionale Cantanti che annuncia quindi provvedimenti contro i presunti responsabili dell’allontanamento di Aurora Leone, componente dei The Jackal, dal tavolo degli artisti nella serata che anticipa la partita del cuore del 25 maggio a Torino. La presa di posizione avviene dopo ore di bufera per le dichiarazioni riportate dalla ragazza e da Ciro Priello, frontman del gruppo comico napoletano. La Nazionale Cantanti quindi ‘si smarca’ dalle responsabilità dirette sull’accaduto e si affida al volto storico del capitano e presidente Enrico Ruggeri che invita a non dimenticare lo scopo alto dell’appuntamento: “Il problema che dobbiamo affrontare riguarda la ricerca: ogni flessione in quello che succederà questa sera significherà meno ricerca, e di conseguenza più persone che non ce la faranno. Questa è la maglia di Aurora. Stasera la aspettiamo: adesso ciò che più conta è ritrovarsi tutti insieme, perché il sostegno alla ricerca ha più importanza di qualsiasi altra cosa”.

IL POST

     Visualizza questo post su Instagram           

Un post condiviso da Nazionale Italiana Cantanti (@nazionale_cantanti)

Parole a cui fanno seguito quelle di Gianluca Pecchini, dirigente generale della Nazionale Cantanti, che in una nota ufficiale della squadra di calcio si assume “la responsabilità di quanto accaduto, dimettendomi dal mio incarico in attesa di parlare personalmente con Aurora Leone”.

Dopo le dimissioni di Pecchini arriva il commento dei The Jackal: “Noi speriamo che quanto successo non venga ridotto a questo: un malinteso. C’è un discorso più ampio che va oltre la vicenda personale, il sessismo e il maschilismo come problemi reali che riguardano ogni giorno milioni di donne”. 

2021-05-25T17:06:47+02:00