Random: “Mi sono sentito uno zero ma ora sono su un altro pianeta”

Il rapper ai nostri microfoni racconta il suo ultimo singolo, "Di un altro pianeta"

ROMA – A tre mesi dall’uscita del suo primo album ufficiale (“Nuvole”) e dopo l’esperienza del Festival di Sanremo, Random torna su tutte le piattaforme con “Di un altro pianeta”. È un periodo prolifico per il rapper, che ai microfoni di Diregiovani ha raccontato di non essere mai uscito dallo studio di registrazione.

Il nuovo singolo è nato proprio qualche settimana fa come un’urgenza del 20enne di scrivere  durante il ritiro a Coverciano con la Nazionale Cantanti. Impossibile frenare l’ispirazione per un pezzo poi messo a punto con Raige e prodotto da Zenit e Mario Fanizzi. Il risultato è una up-tempo dai toni positivi, ormai marchio di fabbrica dell’artista, al secolo Emanuele Caso.

Random invoglia i suoi fan a volare sul suo pianeta: un luogo in cui nessuno si sente uno “zero”. Una sensazione che lo stesso rapper ha vissuto quando ha dato troppo peso alle critiche negative delle persone. La lezione di Random è una sola: ognuno ha talento e per valorizzarlo basta puntare in alto, che sia un pianeta, le nuvole o le montagne russe.

Di questo e molto altro – il tour in programma il 20 novembre a Roma e il 28 novembre a Milano, per esempio – abbiamo chiacchierato a distanza. 

L’INTERVISTA ↓

LEGGI DI PIÙ SU ‘NUVOLE’ E IL TOUR: https://www.diregiovani.it/2021/03/30/377434-random-nuovo-disco-ragazzi-uscite-dalla-zona-di-comfort.dg/

2021-06-25T15:54:53+02:00