Johnny Depp VS Amber Heard: a processo l’attrice di Aquaman

La faida tra i due ex coniugi si arrichisce di un nuovo capitolo che si aprirà ad aprile 2022

È una storia senza fine e piena di colpi di scena quella che vede come contendenti Johnny Depp e l’ex moglie Amber Heard. Uno contro l’altra dopo un divorzio traumatico e pieno di accuse. Ora è l’interprete di Pirati dei Caraibi a ottenere una vittoria: il divo potrà citare in giudizio la 35enne per diffamazione chiedendo un risarcimento di 50 milioni di dollari.

Le accuse reciproche di violenza domestica

La Heard, dopo l’addio al coniuge, aveva raccontato ai media di aver subito violenze domestiche. Storia, poi, prontamente smentita da Depp che, anzi, aveva rivelato di aver vissuto lui in prima persona un rapporto burrascoso (con tanto di piatti volanti in cucina e falangi che saltano). L’attore – definito dal The Sun un picchiatore di mogli – si è difeso accusando l’ex di aver mentito sugli abusi. Così l’apertura della causa per diffamazione e la successiva richiesta di annullamento da parte della star di Aquaman. Il processo inizierà ad aprile 2022.

Il cinema boicotta Johnny

Separati dal 2017, Johnny e Amber si sono dati battaglia sin dall’inizio facendo diventare l’aula di Tribunale un vero e proprio set da film. Dopo anni, Depp grida al complotto e punta il dito contro l’industria cinematografica, colpevole di aver messo in atto una vera e propria opera di boicottaggio. Dalle ultime news che arrivano da oltreoceano sembra che l’ultimo film dell’artista, Minamata, non verrà distribuito negli Stati Uniti.

LEGGI DI PIÙ: Johnny Depp grida al complotto contro Hollywood: “Vogliono boicottarmi”

 

2021-08-19T15:38:14+02:00