Caso Dayane Mello, Nego Do Borel si difende: “Non l’ho stuprata, voglio uccidermi”

Dayane resta all'interno di La Fazenda, ignara di quanto accaduto

27 Settembre 2021

Prosegue con l’espulsione di Nego Do Borel il caso di molestie avvenuto all’interno del reality show brasiliano La Fazenda ai danni di Dayane Mello.
Il cantante, che alle spalle ha già 3 accuse di molestie da 3 donne diverse, è stato squalificato dal programma grazie alla “sommossa” popolare avvenuta sul web dopo un presunto stupro, che ha costretto l’emittente Record Tv a prendere posizione sul caso, fino a quel momento passato in sordina.
Se da una parte Dayane resta all’interno dello show, ignara di quanto accaduto, Nego Do Borel è tornato a casa, scoprendo la tempesta mediatica che lo ha investito.

Nego Do Borel si difende: “Io vittima di razzismo”

Una volta all’esterno, Nego Do Borel ha utilizzato il suo profilo Instagram per difendersi.

Nel suo lungo discorso afferma di avere un carattere “esplosivo”, negando le accuse di violenza domestica rivolte contro di lui, prima di entrare nel reality, dalla sua ex fidanzata Duda Reis.
Poi l’argomento è passato a quanto accaduto ne La Fazenda.

Mi sono unito al reality show, ho incontrato Day, una persona meravigliosa, gentile, amichevole, abbiamo finito per essere coinvolti, piacerci, avere affinità e quello che è successo è successo. […]Voglio prima chiedere perdono a mia madre, che è una donna, mia nonna, le mie zie e tutte le donne che si sono sentite a disagio, perché non avevo cattive intenzioni in quel momento. Puoi vederlo nel filmato che quando lei mi dice di no, vado a dormire, non faccio nient’altro, non facciamo nient’altro. Non facciamo sesso. Non forzo niente, vado a dormire. Ho dormito accanto a qualcuno che era ubriaco. Volevo davvero stare con lei e lei con me. E non era da lì, c’era già una storia. […] Finirò per togliermi la vita, non sto fingendo. Sto parlando dal profondo del mio cuore. […] Sono stato etichettato come criminale, non ho mai derubato nessuno, non uccido, non rubo. Ci sono così tante persone che fanno cose cattive là fuori, voglio sapere cosa ho fatto per meritarmi così tanto odio. […] Non sono un santo, no. Sono un ragazzo esplosivo, intenso, impaziente a volte. Ho dei difetti, ma molte cose che sono state dette su di me non sono vere e sto lottando per dimostrare la mia innocenza. Aspettiamo che la polizia indaghi su tutto. Non so che altro fare, il mio cuore è spezzato. Ho lasciato un reality show, dove sono diventato amico, ero felice, ero me stesso. […] Questo è razzismo: è perché sono nero? Perché vengo dalla favela? Quello che mi stanno facendo è molto vile”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Nego do Borel 🎼🎤 🇧🇷 (@negodoborel)

Il caso Dayane Mello

Nego Do Borel è stato accusato di aver molestato Dayane Mello in due occasioni in particolare, in cui la modella era semi incosciente in seguito all’alcol messo a disposizione dalla produzione dello show.
Entrambe le volte, Dayane ha detto ripetutamente “no” davanti alle sue avances, fino a quanto accaduto la notte di venerdì scorso. Dopo una festa, la modella è finita nel letto di Nego, in evidente stato alterato per l’alcol. Il concorrente ha ripetutamente provato ad andare oltre con Dayane, la quale ha rifiutato ancora una volta le sue attenzioni.
La modella non ricorda quasi nulla di quella notte.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da єѕтяєgнєттα 🌋 (@dayanefanclub)

2021-09-28T12:46:07+02:00