Un’altra scatenata dozzina, Gabrielle Union: “Celebriamo la forza delle famiglie miste” – VIDEO

Abbiamo incontrato l'attrice in occasione della premiere globale del film, dal 18 marzo su Disney+

Le persone quando sentono le parole ‘diversità’ e ‘inclusione’ le percepiscono come un’imposizione piuttosto che qualcosa da celebrare. Quando diversi tipi di persone lavorano per un obiettivo comune – che sia la pace, l’amore o un film – siamo molto più forti e questo porta a un equilibrio, alla pace. Ci vogliono tante menti diverse che lavorano insieme per abbattere tutti i mali del mondo“. Così Gabrielle Union ai nostri microfoni, in occasione della presentazione globale di Un’altra scatenata dozzina, la rivisitazione in chiave moderna del cult Una scatenata dozzina (remake del 2003 di Dodici lo chiamano papà del 1950) di Shawn Levy con Steve Martin. Dal 18 marzo su Disney+, la divertentissima commedia per famiglie diretta da Gail Lerner segue la famiglia Baker, diversa da quella che abbiamo visto nel film originale.

GUARDA QUI L’INTERVISTA A ZACH BRAFF

GUARDA QUI L’INTERVISTA ALLA REGISTA GAIL LERNER

Qui il concetto di famiglia non è questione di sangue. Dodici membri, ognuno con la propria unicità. I protagonisti sono Gabrielle Union (Zoey) e Zach Braff (la star di Scrubs, qui nei panni di Paul). Si innamorano a prima vista e, così, decidono di unire le loro famiglie, avute dai loro precedenti matrimoni. Tra il business di famiglia – un ristorante che serve colazione a tutte le ore del giorno accompagnata da una salsa speciale – la frenetica vita domestica e la scuola, mamma Zoey e papà Paul devono far appello ai loro ‘super poteri’ che solo i ‘super genitori’ hanno per far fronte ai gemelli Luca e Luna molto svegli e intelligentissimi, all’aspirante influencer Ella, alla promessa del basket Deja, al gamer Haresh, al nerd DJ, allo scatenato Bronx, alla scontrosa Harley. Ultimo ma non ultimo Seth, nipote di Paul, che si unisce alla famiglia Baker a causa di problemi con la madre. Qui scopre il vero di significato dell’amore.  “Spero che questo film possa mostrare quanto le unicità di ogni singolo possano funzionare bene e quanto le famiglie miste possano funzionare meravigliosamente perché sono forti, valide e vivaci come qualsiasi altra famiglia“, ha aggiunto l’attrice. 

L’INTERVISTA A GABRIELLE UNION

IL TRAILER

2022-03-17T16:59:10+01:00