Il problema è che da qualche mese stanno un po’ esagerando con l’alcol...

Il problema è che da qualche mese stanno un po’ esagerando con l’alcol…

Ciao,
non so a chi rivolgermi per parlar di questo pensiero che mi assilla, così ho trovato voi, spero possiate aiutarmi…
Frequento una compagnia di amici da diversi anni, con loro sto bene, ci divertiamo insieme e facciamo tante cose che mi fanno sentire appagata. Il problema è che da qualche mese stanno un po’ esagerando con l’alcol, tutte le sere usciamo perché abitiamo in una località balneare e ci sono molti locali, e tutte le volte si va a finire così.
Secondo me è un po’ troppo, possibile che non c’è una sera che si può stare senza bere? Possibile che non ci possiamo divertire senza?
Ho provato a dirglielo ma si sentono giudicati e si chiudono a riccio, a me dispiace, non so se allontanarmi…
Che dite?
,

Cara Sera,
nella storia di ogni gruppo possono esserci dei periodi in cui si cerca un po’ di euforia e di trasgressione, il più delle volte è solo una parentesi e nello specifico, finita l’estate, tornando ai ritmi regolari, tutto potrebbe rientrare naturalmente.
A volte alcune dinamiche si ripetono perché si frequentano sempre quei posti che ti portano a mettere in atto gli stessi comportamenti, quasi in automatico, cambiare situazioni e frequentazioni potrebbe aiutare a distogliersi.
Se ciò non dovesse accadere, puoi provare a parlare con i tuoi amici in un momento in cui non c’è la rabbia a farla da padrona, ma è importante che passi l’affetto e la premura, in modo che i tuoi amici non si sentano sotto giudizio.
Ti consigliamo, inoltre, di consultare la nostra campagna di prevenzione contro l’abuso di alcol, in collaborazione con il Ministero delle Salute, può servirti ad avere una visione più chiara e complessa del fenomeno, in modo da poterti muovere nel migliore dei modi.
Facci sapere gli sviluppi.
Un caro saluto!
,Sera,09-09-2013,Uso e abuso di…,alcol

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it