esteri

Una tatuatrice di Brisbane offre tatuaggi gratis a persone con cicatrici auto-inflitte

free tattoRoma – Una tatuatrice di Brisbane ha detto di essere stata inondata dalle richieste, dopo la sua offerta di coprire gratuitamente con dei tatuaggi le cicatrici di persone con storie di autolesionismo o abuso. Whitney Devellee, ha detto che la sua idea di offrire tatuaggi gratis è nata nel momento in cui stava tatuando una sua amica che si vergognava delle sue cicatrici da autolesionismo.

“Era così imbarazzata. Mi ha raccontato quanto facesse male quando le persone le chiedevano cosa si fosse fatta o facevano commenti,” ci ha detto Ms Devellee. “Dopo averla tatuata, si sentiva di nuovo bella. Mi ha mandato messaggi dicendo quanto era felice e quanto era bello per lei indossare finalmente vestiti che mostrassero il suo tatuaggio e non più le cicatrici. Le persone hanno cominciato a chiederle del tatuaggio. Le cicatrici erano diventate irrilevanti, qualcosa del passato.” La scorsa settimana, l’artista, ha resa nota la sua offerta attraverso un post pubblicato su Facebook e Instagram. “Spero che possiate guardare le cicatrici che vi hanno causato vergogna, dolore, imbarazzo e siate capaci di lasciare da parte quei sentimenti e sentirvi invece fieri delle parti del vostro corpo che adesso contengono l’arte aprendovi la strada ad un nuovo inizio.” Ha scritto Whitney.

Ci ha raccontato che pensava di ricevere circa 50 mail, ma in soli due giorni ne ha ricevute ben 400.  In un secondo post su Facebook ha raccontato quanto sia stata travolgente la risposta alla sua offerta. “Sono molto felice che le malattie mentali vengano portate alla luce e che molte persone stiano cercando aiuto,” ha scritto. “Sono già stata contattata da altri tatuatori di altri Stati desiderosi di offrire il mio stesso servizio. Le risposte che ho ricevuto sono state emozionalmente travolgenti, vi ringrazio per aver portato così tanto calore nel mio cuore.” Ha affermato inoltre, che l’offerta non si rivolge a persone che continuano ad auto lesionarsi. “Per favore, abbiate il coraggio di parlare con un vostro amico o un membro della vostra famiglia del vostro problema, chiedete aiuto!” ha detto.

Fonte www.abc.net.au