pokemon go

Gioca a Pokémon GO mentre guida e tampona una volante della Polizia – VIDEO

pokemon go incidenteROMA – E alla fine arriva l’incidente da Pokémon GO.
Nessun ferito, fortunatamente, ma quello che è accaduto negli USA ha dell’incredibile.
“Sfiga nella sfiga” si direbbe dalla storia diffusa dalla Polizia di Baltimora, che ha filmato il momento in cui un conducente distratto da Pokemon Go ha tamponato una volante parcheggiata.

Tre agenti stavano in piedi accanto all’auto a parlare quando i fari di una Toyota Rav4 appaiono sullo schermo. Avvicinandosi all’auto di pattuglia il SUV sbanda, andandoci a sbattere.

La polizia ha rincorso il SUV, che si è accostato poco dopo.
Dall’auto è sceso un ragazzo che ha mostrando il suo smartphone all’ufficiale.

Davanti agli agenti, il giovane ha ammesso che aveva la testa verso il basso e non guardava la strada perché stava giocando a Pokémon GO.

“Ecco che succede a giocare a questo stupido gioco del **” dice il ragazzo all’ufficiale.

Il momento esilarante è stato originariamente reso pubblico dal Dipartimento di Polizia di Baltimora, che ha twittato sull’incidente insieme ad alcuni video ripresi dalle telecamare della Polizia.
Per fortuna, nessun ufficiale era dentro l’auto di pattuglia al momento dell’incidente.
Inoltre, anche il conducente del Rav4 è rimasto illeso.

Questo è solo il più recente esempio di una dipendenza da Pokémon Go spintasi troppo in là.

E’ di pochi giorni fa il video che ritrae centinaia di persone a Central Park dare la caccia alle 11 di sera ad un Pokémon raro.
Una mandria di persone alla ricerca di Vaporeon.
Anche in questo caso, un video incredibile. [Pokémon GO, a Central Park compare Vaporeon: è panico – VIDEO]

Recentemente è emersa la storia di Tim Currie, un giovane neozelandese che a 25 anni ha lasciato il lavoro per dedicarsi a Pokémon GO, in un tour di 2 mesi per il Paese.
[Lascia il lavoro per diventare allenatore di Pokémon]

In Italia, invece, al momento la situazione smbra, tuttosommato, nei ranghi.
Se non fosse che il 20 luglio, a Padova, due universitari di 19 e 20 anni, hanno preso la primissima multa da Pokémon GO.
I due erano usciti alle 5 di mattina con lo scooter per andare a caccia di Pokémon ma, fermati dai Carabinieri, non avevano con sé né assicurazione né patente.
Un primato costato 210 euro. [Pokémon GO, arriva la prima multa in Italia]