attualita

Mamma colpita dall’asteroide: lo spot del Buondì e l’ironia di Motta

ROMA – Lo spot del Buondì Motta divide il web con la sua versione alternativa alla colazione tradizionale proposta negli anni dai marchi di merendine.
Non più una famiglia felice riunita a tavola di prima mattina, ma una mamma colpita in pieno da un asteroide (in realtà, un meteorite) nel giardino di casa.
Una situazione surreale finita nella bufera social.
Diversi utenti hanno dimostrato il loro dissenso su Facebook, rimproverando a Motta l’aver utilizzato la morte di una mamma per lo spot del Buondì.

Motta e la polemica dello spot del Buondì

“Buondí a tutti…adoro questa merenda ma questa pubblicità non mi è piaciuta affatto considerato il periodo che stiamo passando….far esplodere una mamma?”, scrive un utente, a cui fa eco il commento “Gentilissimi ritengo che il vostro ultimo spot sia terribile, fuorviante, diseducativo e violento. Penso che la vostra importante azienda rifletterà e provvederà a rimuoverlo”.

I commenti proesguono tutti su un’unica linea: “Io, quando ho visto per la prima volta questa pubblicità, sono rimasta stupefatta. Ma come si può pubblicizzare un prodotto consumato prevalentemente da bambini, facendo morire la mamma, seppure in un modo improbabile? Ma chi è questo genio del marketing?”.

E ancora: “non ci siamo proprio… bambini che davvero non hanno una mamma perché morta in un incidente.
C’è da vergognarsi altro che ironia.”

spot del buondì mottaDal canto suo, Motta mantiene il punto, rispondendo ad ogni commento con la stessa ironia utilizzata per lo spot del Buondì:

“Il nostro spot racconta una situazione tanto assurda quanto irreale! Quante volte hai visto un asteroide colpire la Terra?”

E a chi si preoccupa per la mamma colpita dall’asteroide, Motta sottolinea che: “Nessuna mamma è stata maltrattata durante le riprese, lo giuriamo!”

C’è anche chi ha colto l’ironia dello spot, e ringrazia Motta per aver “rotto i cliché pubblicitari della prima colazione ! Famiglie sorridenti, tutti arzilli sin dalle 6:30 quando sfido chiunque a quell’ora…”

“E’ la stessa ironia surreale di Fantozzi… – scrive un utente – stesso sapore per conto mio… su queste cose sono 30 anni che ci si ride…viva un po di ironia anche nella pubblicità!!”.

E per concludere “Trovo più traumatizzante la morte della mamma di Bambi.”

Ma la polemica prosegue con un “sequel” dello spot.
Questa volta ad essere colpito da un asteroide “ancora più infuocato” è il papà…