Avvio anno scolastico, Fedeli: “Raggiunti tutti obiettivi prefissati”

L’audizione nelle commissioni riunite Cultura di Camera e Senato

Roma – “Credo di poter affermare senza essere smentita che l’obiettivo di iniziare l’anno scolastico senza le difficolta’ del passato e’ stato raggiunto e ha consentito alla vasta comunita’ scolastica un inizio di anno ordinato e regolare”. Cosi’ la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, durante l’audizione nelle commissioni riunite Cultura di Camera e Senato, sull’avvio dell’anno scolastico. “Ogni attivita’- ha aggiunto Fedeli- e’ stata completata in anticipo rispetto alle analoghe tempistiche del 2016/2017. Tra queste: l’iscrizione alle scuole con 16 giorni di anticipo rispetto allo scorso anno; le operazioni di definizione dell’organico dei docenti concluse 2 mesi prima di un anno fa; le assunzioni a tempo determinato un mese prima del 2016”. Infine, sempre un mese prima rispetto alla passata stagione anche “la definizione della mobilita’ dei docenti”.

DOCENTI: A SETTEMBRE QUASI 30MILA IMMISSIONI 

“A settembre sono state disposte 29.686 immissioni in ruolo su un contingente di 51.773 posti disponibili. Sono rimasti 22.087 posti privi di titolare di ruolo, utilizzati per le assegnazioni provvisorie e per le supplenze. Analizzando il dato regionale si nota che la gran parte dei 22.087 posti rimasti disponibile e’ riferita al sostegno e alla scuola secondaria, soprattutto nelle regioni del Nord e del Centro. A partire dall’anno 2018-2019 anche i 22.087 posti che quest’anno sono stati occupati con contratti a tempo determinato per l’esaurimento di ogni graduatoria saranno utilizzati per nuove immissioni in ruolo, grazie alla prossima indizione dei nuovi concorsi, tra cui quello riservato al personale abilitato”.

AVVIO ANNO OK ANCHE IN ZONE TERREMOTO

“L’anno scolastico 2017-2018 e’ inziato regolarmente per tutte le scuole colpite dal sisma del centro Italia, pur segnalando che alcune scuole, in misura minore rispetto all’anno scorso, stanno ancora facendo i doppi turni in attesa di installazione dei modelli provvisori o dei lavori di ripristino. In particolare il Miur nominato soggetto attuatore dalla Protezione Civile, ha stanziato 10,2 milioni di euro, cui si inseriscono ulteriori 6 milioni destinati alla Protezione Civile e gestiti dal Ministero, per completare il processo di ripristino o di fornitura di modelli provvisori ad uso scolastico. Il Miur e’ intervenuto gia’ su 19 scuole ed e’ in corso l’iter di finanziamento per ulteriori 11 scuole”.

IL 13 NOVEMBRE CIRCOLARE PER ISCRIZIONI ANNO 2018-19

“Il 13 novembre pubblicheremo in anticipo la consueta circolare sulle iscrizioni per l’anno 2018-2019. Non appena le Regioni avranno adottato le delibere per la definizione della rete scolastica da gennaio si apriranno le iscrizioni a scuola, con la conclusione stabilita per il 6 febbraio. Come sempre, le famiglie avranno a disposizione un congruo lasso di tempo e potranno avvalersi dell’ormai rodato sistema di iscrizioni on-line, che anche quest’anno sara’ aperto, sulla base delle richieste delle singole Regioni, per i centri di formazione professionale”.

ACCORDO CON SINDACATI SU MOBILITA’ DOCENTI PRIMA DI NATALE

“A breve comincera’ la contrattazione con le organizzazioni sindacali sulla mobilita’ del personale docente, con l’obiettivo di concluderla prima di Natale e con una novita’ che ritengo positiva per tutto il sistema, in attuazione della legge 107: proveremo ad attuare d’ora in poi la contrattazione con una cadenza triennale, per dare regole certe e stabili nel tempo”.

A BREVE CONCORSO PER 2.400 DIRIGENTI

“Il Ministero bandira’ entro pochi giorni il concorso per 2.425 posti di dirigente scolastico, cioe’ tutti quelli vacanti e quelli che si prevede lo diverranno nell’arco di tre anni. Il concorso presenta diverse novita’: anzitutto, si tratta di un corso-concorso, che prevede oltre alla prova preselettiva, uno scritto e l’orale, anche due mesi di corso e quattro di tirocinio; inoltre, sara’ un concorso nazionale gestito centralmente, per quanto organizzato territorialmente”.

ALTERNANZA: PER ANNO IN CORSO COINVOLTI 1,5 MLN STUDENTI

“Per l’anno scolastico in corso, in cui l’alternanza scuola-lavoro entra a regime completo, si prevede il coinvolgimento di circa 1,5 milioni di studenti, piu’ o meno equamente ripartiti tra le classi terze, quarte e quinte dell’ultimo triennio di tutti i percorsi di studi. Per l’anno scolastico 2017/2018 il Miur ha messo in campo una serie di importanti misure di accompagnamento. Tra queste: sara’ aperta a tutte le scuole la piattaforma di gestione dell’alternanza scuola-lavoro, strumento messo a disposizione di scuole, strutture ospitanti, studenti e famiglie per facilitare la progettazione, la gestione e il controllo dell’alternanza. Inoltre, e’ prossima la pubblicazione della ‘Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola-lavoro’, prevista dal comma 37 della legge 107: dopo l’acquisizione dei prescritti concerti e pareri, il testo e’ attualmente in fase di esame da parte del competente dipartimento della presidenza del Consiglio dei Ministri ai fini della definitiva autorizzazione prima della pubblicazione in Gazzetta ufficiale. Infine, ha concluso la ministra, e’ stato firmato in queste ore il protocollo con con l’Agenzia nazionale per le Politiche attive del lavoro per mettere a disposizione delle scuole i tutor Anpal, esperti di mercato del lavoro che possano supportare referenti, tutor e dirigenti scolastici nell’implementazione dell’alternanza”.