La cultura digitale per valorizzare patrimonio italiano

La cultura digitale per valorizzare patrimonio italiano

Presentato #DiCultHer, il progetto Miur-Mibac

ROMA – Promuovere e avere cura del patrimonio culturale attraverso il digitale. Partendo dalla scuola. È questo l’obiettivo di #DiCultHer, il progetto sostenuto da Miur e Mibac di cui questa mattina è stato presentato il programma delle attività per l’anno scolastico in corso. A Roma, nella sala Aldo Moro del dicastero dell’Istruzione, è stato ribadito l’impegno a sostenere il “diritto di ogni cittadino all’accesso al sapere, alla conoscenza e all’uso responsabile del digitale per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale e dei luoghi della cultura”. Al centro del convegno la creatività dei giovani per affrontare, con approcci innovativi, l’accesso partecipativo e la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale.

“Ogni volta che si dà voce ai nostri ragazzi loro ci lasciano senza parole, sono enormemente creativi”, ha ricordato il sottosegretario Salvatore Giuliano. “Partiranno le fasi attuative dei curriculum digitali, in particolare con un focus proprio sulla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del nostro Paese- ha annunciato- Inoltre le scuole saranno invitate a creare contenuti che verranno messi a disposizione di tutti attraverso un portale”. Ma non solo, verrà promossa la “fruizione delle strutture con moderne tecnologie, come realtà virtuale e realtà aumentata, inizieremo a livello sperimentale, e lo faremo con il virtual tour del nostro dicastero e realizzando qui un ambiente per la formazione creazione, a uso dei docenti”. Di concerto con il ministero dei Beni Culturali, ha concluso Giuliano, “proseguiremo e miglioreremo l’iniziativa ‘Una scuola adotta un monumento’, con l’obiettivo di diffondere la cura, l’amore e la passione per l’arte”.

Annunciati poi la quarta edizione della ‘Settimana delle culture digitali Antonio Ruberti’, che si terrà dall’8 al 14 aprile, il concorso ‘Crowddreaming: i giovani co-creano culture digitali’ e l’hackhaton degli studenti #HackCultura2019. Iniziative che in comune hanno tutte la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale in forma digitale.