Giovani e lavoro, Unindustria: alternanza fondamentale

Giovani e lavoro, Unindustria: alternanza fondamentale

ROMA – “Abbiamo messo in campo una serie di iniziative in modo da valorizzare al massimo l’esperienza di alternanza scuola-lavoro e dell’attivita’ di formazione duale”, tra queste “abbiamo presentato un manuale specifico di tutte le migliori pratiche con l’obiettivo di dare aiuto alle aziende per far passare il messaggio che e’ importante poter ricevere in maniera organizzata i ragazzi, per attrarre i migliori talenti, ma soprattutto per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro e quindi aiutarli in termini di competenze umane per approcciare nella maniera migliore il mercato e il mondo del lavoro”. Cosi’ alla Dire Giuseppe Biazzo, consigliere di presidenza Unindustria che ha aperto il workshop #We4Youth organizzato da Sodalitas presso la sede di Unindustria a Roma.

Un seminario che ha visto la partecipazione di aziende e scuole con l’obiettivo di fornire strumenti utili alla realizzazione di progetti di alternanza scuola-lavoro e apprendistato che abbiano un coinvolgimento efficiente ed efficace degli studenti. L’idea alla base dell’iniziativa e’ proprio quella di creare percorsi che siano davvero formativi e funzionali, sia per le scuole che per le aziende che accolgono. Gli strumenti e le linee guida nascono dai risultati di una ricerca promossa da Sodalitas, realizzata dalla fondazione Di Vittorio e finanziata da J.P. Morgan, che ha analizzato 25 casi di formazione duale, modelli di successo realizzati in diverse aree d’Italia. Da quanto emerso e’ stato possibile comporre una “cassetta degli attrezzi” per la progettazione di buone pratiche: il fattore tempo per sedimentare le esperienze di apprendimento e’ fondamentale; la curricularita’ e, quindi, la coerenza con l’offerta formativa degli istituti, e’ necessaria, e le figure di tutoraggio sono un elemento chiave.