Sessualità on line: l'informazione arriva dal web.

Sessualità on line: l’informazione arriva dal web.

Se un tempo giornalini, riviste e l’amico più esperto erano le principali fonti d’informazione riguardo la sessualità, ora c’è il web a farla da padrone.
In questo grande calderone in cui tutto è accessibile in tempo reale e in cui nessuno ti conosce, è possibile esporsi senza provare l’imbarazzo di chiedere, ma il rischio, se non si ha il paracadute, è quello di fare un bel salto nel vuoto!

Ma è davvero tutto così facile e immediato?

Certamente internet ha aperto le porte a un nuovo mondo, il problema è che l’assenza di controlli fa entrare le informazioni più disparate e non sempre è facile discernere tra ciò che è attendibile e ciò che è fuorviante.
È senz’altro utile e istruttivo scambiarsi notizie e condividere emozioni, sensazione e aspettative su forum e chat, ma bisogna sempre tener presente che è un confronto tra ragazzi e non sempre ciò che emerge corrisponde al vero.
D’altro canto, è possibile trovare siti accreditati con professionisti seri che danno risposte e informazioni immediate, precise e puntuali, fondamentali per rassicurare i ragazzi e aiutarli a vivere la propria intimità nel migliore dei modi.

E’ importante, quindi, imparare a discernere tra siti improvvisati e servizi fatti ad hoc per la divulgazione. In questo è bene farsi aiutare da adulti di fiducia che possano fornire linee guida su come muoversi nella rete.
La nuova frontiera ha rivoluzionato anche il modo di stare in relazione, di approcciarsi e di fare sesso. Sempre più diffusa sembra essere l’abitudine d’intrattenere rapporti virtuali, in cui tutto è filtrato dal computer a scapito della poesia dell’incontro reale.
E’ bene anche tenersi in guardia dal mostro della pedofilia, che può nascondersi, spesso, sotto mentite spoglie. Per questo è consigliabile non dare i propri dati personali, foto o numeri di telefono a persone che non si conoscono.
Il motto è: “Navigare sì, ma con prudenza!”.

Lo sapevi che…

Su un campione di mille domande arrivate a “Chiedilo agli esperti”, ben il 71% riguardava questioni legate alla sessualità al corpo.

Alla domanda “Parli volentieri di ciò che riguarda la sessualità con…” fatta a 1012 giovani tra i 13 e i 19 anni  all’interno del progetto educativo “Giovani domani” promosso dall’IdO in collaborazione con la SIMA il 69% dice che ne parla con amici/amiche intimi. Solo l’1% con consulenti su internet.

In sette casi su dieci i giovani utilizzano quotidianamente internet per informarsi, al pari della Tv.
E molto più del giornale cartaceo (19%) o del satellite (37%). E’ un dato interessante se consideriamo che vengono spesso rimproverati di informarsi poco. Evidentemente bypassano i canali tradizionali ricorrendo alla rete.

Quali sono gli argomenti più cercati in rete? Come d’abitudine ogni anno Google ci informa sulle statistiche che vedono protagonisti gli argomenti più cliccati fra i risultati del principale motore di ricerca del web. Tra le pratiche più diffuse dagli internauti ci sono tutti quegli argomenti capaci di farci battere il cuore: rapporti di coppia, amore e sessualità in pole position.

Dubbi e domande…

Anonima,
Perchè qualche sito continua a fare terrorismo psicologico?…
Anonima, 29 anni
Penso che la causa siano state le troppe letture fatte sui forum, mi sono lasciata influenzare…


Nel film Che vuoi che sia sono ben descritti quali siano i rischi della rete…

Che vuoi che sia – trailer ufficiale italiano | HD