Bumblebee, il pallavolista Ivan Zaytsev è la voce del gigante buono

Il film arriva il 20 dicembre al cinema
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Negli oltre 12 anni trascorsi dall’inizio del primo film Transformers,  la semplice idea di trasformare un giocattolo popolare in un film ha sorpreso persino i suoi creatori diventando un fenomeno mondiale. Con Bumblebee la saga entra in un nuovo territorio con una storia che resta nello spirito action e spettacolarizzata, ma che si colora di empatia e di emozioni. Diretto da Travis Knight e scritto da Christina Hodson, il film racconta  una storia d’amicizia profonda al centro: ecco allora che il maggiolino giallo più famoso di sempre acquista sul grande schermo un lato umano, dolce e premuroso. A dare la voce al  gigante buono più amato dai bambini è il pallavolista Ivan Zaytsev, talentuoso sportivo del panorama italiano.

Bumblebee, la sinossi

È il 1987 e Bumblebee, durante la sua fuga, trova rifugio in una discarica in una piccola città balneare della California. Charlie (Hailee Steinfeld), alla soglia dei 18 anni e alla ricerca del suo posto nel mondo, trova Bumblebee, sfregiato dalle battaglie e inutilizzabile. Quando Charlie lo fa rivivere, capisce subito che non si tratta di un normale VW bug giallo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it