Ho sempre avuto timore di affezionarmi troppo alle persone…

Buongiorno Esperti! Vi scrivo perché da un pò di tempo mi sento molto strana. Ho sempre avuto timore di affezionarmi troppo alle persone e quindi sono sempre stata una persona molto chiusa, riservata e selettiva. Mi ritrovo a venti anni ad aver perso interesse verso le persone, non ho voglia di conoscerne, non ho voglia di uscirci insieme, non mi va di parlarci… Ho degli amici ma li vorrei allontanare da me perché non voglio che si affezionino, altrimenti so che li farei soffrire. A me piace la mia vita: ho degli hobby, vado all’università e non ho problemi a intrattenere conversazioni con persone a caso. Però non sento il bisogno di intrattenere amicizie “serie”, un pò perché ho paura di affezionarmi e “dipendere” dagli amici, e un pò anche perché sento che nessuno riesce a capirmi perché essendo io molto riflessiva mi soffermo molto sui dettagli e faccio fatica a integrarmi bene e per molto tempo con persone diverse da me. Io mi sento bene così però non so se è normale che io sento di non aver problemi a vivere senza amici… Avete consigli da darmi?
Grazie mille!

Anonima, 20 anni


Cara Anonima,
dalle tue parole emerge sin da subito una grande consapevolezza, hai fatto una fotografia di come vivi le relazioni descrivendo le difficoltà intime e profonde che sono alla base dei rapporti interpersonali. Se da un lato ti descrivi come una ragazza che non prova interesse per le persone, che ha paura di affezionarsi e di far soffrire, dall’altro affermi di “sentirti bene così” e di non avere problemi a vivere senza amici. In questo senso è importante fermarsi a fare una riflessione sul motivo che ti ha spinto a scriverci e quindi a cercare un luogo dove poter tirare fuori pensieri e vissuti emotivi profondi e fastidiosi. Forse qualcosa dentro di te si sta muovendo, d’altra parte se davvero tutto andasse bene e questa situazione non ti creasse alcun pensiero non avresti sentito il bisogno di rivolgerti a noi. Questa considerazione nasce proprio per aprirti una finestra sul tuo mondo interno, sulla paura dei legami e della dipendenza e quindi sulle relazioni in qualche modo più profonde. Hai scritto parole importanti che forse vale la pena approfondire in un’altra sede. Hai mai provato a parlarne con qualcuno di fiducia? Prova a partire proprio da questi spunti di riflessione, valuta la possibilità di chiedere aiuto ad una persona esperta che possa aiutarti a lavorare sulle tue paure più profonde, allontanare le persone per paura di affezionarsi non ti porta da nessuna parte. Anzi, crediamo che il punto di partenza sia proprio la consapevolezza che hai di questi aspetti interni sui quali siamo sicuri tu possa fare un buon lavoro. Pensaci e facci sapere come evolve la situazione.
Un caro saluto!

18 Dicembre 2018