La Consulta entra in aula, al via 'Viaggio in Italia: la Corte Costituzionale nelle scuole

La Consulta entra in aula, al via ‘Viaggio in Italia: la Corte Costituzionale nelle scuole’

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Consulta e i giudici costituzionali escono dal Palazzo per incontrare i giovani. Prenderà il via il 13 febbraio, con la tappa di Ostia, la seconda edizione del ‘Viaggio in Italia: la Corte Costituzionale nelle scuole’. Il progetto prevede un ciclo di incontri tra i giudici e i giovani delle scuole italiane che, per quest’anno si concluderà a giugno, ma che, per stessa ammissione del presidente della Corte Giorgio Lattanzi, proseguirà anche negli anni a venire.

Al centro degli incontri – che lo scorsa stagione hanno visto la partecipazione di 36 scuole e 7.410 studenti – la genesi, la composizione e il funzionamento della Corte costituzionale, nonchè le sentenze che hanno inciso di più nella vita delle persone. La parola scelta per la prima tappa di Ostia, dove il presidente Lattanzi incontrerà i ragazzi dell’istituto professionale ‘Carlo Urbani’, sarà ‘diritto di difesa’. Obiettivo del ciclo di incontri, è accrescere nelle nuove generazioni la consapevolezza e la condivisione dei valori costituzionali, e la conoscenza del ruolo svolto dalla Corte a garanzia dei diritti e delle libertà fondamentali.

“Questo non è un progetto ma qualcosa di più- ha detto il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti durante la presentazione del ‘Viaggio’ al Palazzo della Consulta a cui ha preso parte insieme al presidente Lattanzi- è uno straordinario atto di civismo. La Consulta si apre agli studenti, li accoglie e li incontra. A loro spiega i valori alla base della Carta fondamentale della società. Sostiene la scuola nella missione di educare i giovani alla cittadinanza attiva”.

“Uguaglianza, rispetto, libertà e diritti sono i valori che assumono nuove forme e nuovi contenuti grazie a questa iniziativa- ha spiegato ancora il ministro- Nella mia azione di governo ho a cuore questi aspetti”. Nel corso della conferenza stampa sono state premiate le scuole vincitrici del concorso nazionale ‘La Costituzione dei ragazzi’ bandito nel 2018 e rivolto alle scuole di ogni ordine e grado per avviare un’occasione di riflessione e confronto sulla nascita della Repubblica e sull’importanza della Carta nel nostro Paese.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it