Alimentazione e fertilità, i consigli di Alessandra Mei

Alimentazione e fertilità, i consigli di Alessandra Mei

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Alessandra Mei tecnologa alimentare catanese e professoressa di scienze e cultura degli alimenti negli istituti alberghieri sottolinea come la salute debba essere tutelata a tavola: “E’ fondamentale seguire una sana alimentazione sin dai primi anni di vita per garantirsi da adulti un buono stato di salute e per preservare una buona fertilità. Un’alimentazione basata sulla dieta mediterranea, ricca di grassi insaturi di sostanze antiossidanti permette di mantenere una buona fertilità”.

La tecnologa alimentare ricorda che durante l’adolescenza un eccessivo consumo di fumo, alcol, droghe, anabolizzanti nello sport hanno ricadute negative sulla fertilità della donna e sulla vitalità degli spermatozoi negli uomini. “Nella donna- dice Alessandra Mei- è fondamentale che ci sia una certa massa grassa per potere essere feconde. Chi è in condizioni di magrezza eccessiva fino ad arrivare al problema dell’anoressia nervosa non è nelle condizioni ideali di potere procreare e favorire un ottimo sviluppo del feto”.

“L’alimentazione degli adolescenti è povera di ferro- aggiunge Mei- anche perché c’è una crescita corporea improvvisa. Il ferro, inoltre, per essere assimilato correttamente dal corpo sia che provenga da fonti di origine animale che vegetale dev’essere accompagnato da buone dosi di vitamina C. Spesso gli adolescenti saltano la colazione che dovrebbe rappresentare il 20% delle calorie giornaliere ed avere un’adeguata dose di zuccheri semplici per permettere al cervello, a digiuno dalla cena della sera precedente, di riprendere a funzionare in modo veloce. Gli spuntini dovrebbero essere a base di frutta e, spesso, sono sostituiti da snack e junk food ricchi di sostanze chimiche che possono interferire con il sistema ormonale”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it