Oggi è la Festa del gatto! 5 curiosità sul mondo felino

Oggi è la Festa del gatto! 5 curiosità sul mondo felino

Anche noi partecipiamo ai festeggiamenti, raccontando alcuni degli aneddoti più curiosi sul mondo dei gatti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il 17 febbraio in Italia si celebra la Festa del gatto, una giornata speciale dedicata agli amici felini.
Nata nel 1990 dopo una votazione sulla rivista “Tuttogatto”, la Festa del gatto rappresenta un momento dell’anno da dedicare ai mici, con iniziative artistiche e di solidarietà sparse tu tutto il territorio nazionale.

Anche noi partecipiamo ai festeggiamenti, raccontando alcuni aneddoti curiosi sul mondo dei gatti.

1. Il primo gatto addomesticato risale a 9500 anni fa a Cipro. Nel 2004 gli archeologi hanno trovato le ossa di un gatto posizionato accanto ai resti di un essere umano in uno stato di conservazione tale da ritenere che fossero stati sepolti insieme.

2. Blackie è stato il gatto più ricco di sempre, quando nel maggio 1988, il suo proprietario Ben Rea, un antiquario milionario del Regno Unito, lasciò al felino un’eredità di 12,5 milioni di dollari.

3. Il gatto più longevo di sempre è stato Creme Puff, di Austin, Texas. Ha vissuto fino a 38 anni e sei giorni prima di morire nell’agosto 2005. L’aspettativa di vita media di un gatto domestico è di 15 anni.

4. Secondo il Guinness World Record, il gattone vivente più grande del mondo è Ercole, un esemplare maschio di Liger, un incrocio tra un leone e una tigre.  Vive nel Myrtle Beach Safari in South Carolina e misura 3.33 m in lunghezza, 1.25 m altezza e pesa 418.2 kg.

Il gattino più piccolo, invece, è stato un maschio di himalayano chiamato Tinker Toy che misurava solo 7 cm di altezza e poco meno di 20 cm di lunghezza quando ha raggiuntò l’età adulta all’età di 2 anni e mezzo. E’ morto nel 1997.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it