Alla Belvedere di Napoli una giornata per l’integrazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Da Mondragone al Vomero per vivere una giornata di studio, gioco e educazione alla diversita’. È il ‘viaggio’ che hanno fatto i bambini del centro di accoglienza ‘Laila’ per raggiungere gli alunni della scuola media ‘Belvedere’ di Napoli. Una giornata che l’istituto napoletano ha voluto intitolare ‘Bullismo No’ e che è stata organizzata nell’ambito del progetto ‘Scuola viva’.

I bambini del centro di accoglienza, per lo più figli di immigrati, sono stati accolti dalla scuola per una giornata formativa non solo sul bullismo, ma anche sull’integrazione con una serie di attività che hanno coinvolto i ragazzi. Dai laboratori di trucco a quelli di ballo gli alunni hanno passato una giornata insieme, stringendo amicizie e allenandosi alle competenze ‘umane’.

“Questo è il quarto anno consecutivo che facciamo questi laboratori- ha detto Daniela Costa, dirigente scolastica della scuola- come sempre registriamo ottimi riscontri nelle pratiche laboratoriali e nel coinvolgimento delle famiglie. Sono le mamme e i papa’ dei nostri alunni che hanno preparato da mangiare per tutti ed alcuni sono anche rimasti a scuola con noi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it