Tiziano Ferro dopo il matrimonio ringrazia i fan: "Sono orgoglioso di voi"

Tiziano Ferro dopo il matrimonio ringrazia i fan: “Sono orgoglioso di voi”

Il cantante si è sposato nel weekend appena passato con Victor Allen, suo compagno da tre anni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Che sono orgoglioso di voi. Volevo dirvelo”. Una valanga di auguri e congratulazioni da ieri non smettono di arrivare sui profili social di Tiziano Ferro. Il cantante ha fatto sapere, con un’intervista a Vanity Fair, del matrimonio con Victor Allen, 54enne marketing manager di Los Angeles. Proprio nella città americana, i due si sono sposati in gran segreto lo scorso 25 giugno. Il 13 luglio la cerimonia a Sabaudia. Poi l’annuncio e i messaggi senza sosta.

Così, stamattina il cantautore ha dedicato un post ai fan che da sempre, e ancora di più dal coming out del 2010, non hanno mai smesso di supportarlo. 

Se i fan riflettono l’animo dell’artista che seguono mi viene in mente di essere il più fortunato al mondo. La VOSTRA sensibilità, la VOSTRA buona educazione, la VOSTRA capacità di sostenermi contro chi odia – senza mai cadere nel volgare, nel violento, nell’ovvietà – sono continue lezioni di vita per me“, ha scritto l’artista di Latina. 

Le nozze a tre anni dal primo incontro

Tiziano e Victor si sono conosciuti tre anni fa a Los Angeles. Negli studi della Warner Bros., dove il cantante era per girare il video di una canzone, il primo incontro. È bastato un caffè. Il matrimonio è arrivato quasi a sorpresa. A inginocchiarsi è stato Victor nel giorno del compleanno del compagno. Ferro ha raccontato di aver pianto per venti minuti di fila. Senza parole ma felice. Ora l’americano è entrato a far parte della famiglia e, come ha detto Ferro, “non è cosa da poco”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it