Il 30 agosto è la notte della "Luna Nera": ecco cos’è una Black Moon

Il 30 agosto è la notte della “Luna Nera”: ecco cos’è una Black Moon

Il fenomeno invisibile accade circa una volta ogni 32 mesi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Blu, Super, “di sangue”. Ad ogni Luna un suo nome.
Nel corso della sua orbita il nostro satellite può andare incontro ad alcune situazioni che gli hanno valso un soprannome “popolare” tramandato da secoli.
La notte del 30 agosto sarà quella della Luna Nera.

Una Black Moon non è una carta dei tarocchi, ma un raro fenomeno “invisibile” che non accadeva dal settembre del 2016.

Che cos’è una Luna Nera?

Mentre la Luna piena si riferisce al momento in cui il lato rivolto verso la Terra è completamente illuminato dalla luce del Sole, una Luna nuova è il momento in cui lato rivolto verso il nostro pianeta è completamente in ombra.

Questo perché, durante la sua orbita, la Luna può trovarsi opposta al Sole (Luna Piena) o tra Sole e Terra (Luna Nuova).

Il calendario lunare è quasi in linea con l’anno solare della Terra, per cui di solito c’è una luna piena e una luna nuova una volta al mese.

Talvolta, però, può capitare una seconda Luna Piena nello stesso mese, chiamata popolarmente Luna Blu, o Blue moon.
Allo stesso modo, la seconda luna nuova in un mese – un evento insolito che si verifica circa ogni 32 mesi – viene definita Luna nera.

Essendo un novilunio, purtroppo sarà invisibile, anche se il nostro satellite sarà alto nel cielo.

Vedo o non vedo?

Quando è “nuova”, la luna è sempre “nera”. O meglio, interponendosi tra Terra e Sole, ci mostra il lato non illuminato.

Quindi non c’è davvero niente da vedere con una Luna Nuova.
O quasi.

A causa dell’orbita, ci sono volte in cui la Luna Nuova è direttamente allineata tra la Terra e il Sole.
In questi momenti possiamo vedere la sagoma nera del nostro satellite passare davanti al Sole: quella è un’eclissi solare.

Qualcosa sulla Luna Nuova

Il termine “Luna nuova”, o novilunio, si riferisce semplicemente all’inizio di un nuovo ciclo lunare.
L’intervallo di tempo da una Luna nuova all’altra è chiamato mese sinodico, che, in media, dura 29,53 giorni.
E’ il periodo delle fasi lunari, perché l’aspetto della Luna dipende dalla sua posizione rispetto al Sole visto dalla Terra.
La parola “sinodico” deriva da sunodikos parola greca, che significa “incontro”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it