Easy Rider. Il road movie torna al cinema in versione restaurata

Easy Rider. Il road movie torna al cinema in versione restaurata

Il film cult simbolo di una generazione arriva nelle sale italiane il 9 settembre, l'anteprima - dal 31 agosto - è al cinema Lumiére di Bologna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Tra gli appuntamenti sul grande schermo da mettere in calendario c’è sicuramente quello con Easy Rider. Manifesto della cultura hippie degli anni Sessanta, il film è tra i road movie che hanno segnato la storia del cinema. Un inno alla libertà che ha come protagonisti Dennis Hopper – anche regista del film – Peter Fonda e Jack Nicholson. I tre in sella alla moto per le strade d’America sono per molti leggenda. Easy Rider lo scorso luglio ha compiuto cinquanta anni e la Cineteca di Bologna in collaborazione con Sony Entertainment ne ha presentato la versione restaurata. Già vista a Cannes e al festival del Cinema Ritrovato, la pellicola uscirà nelle sale italiane il 9 settembre ma dal 31 agosto sarà in anteprima al cinema Lumière di Bologna. Un’occasione importante anche per ricordare e omaggiare Peter Fonda, scomparso lo scorso 16 agosto.

«Un film vivente e vibrante, ambizioso, coraggiosamente pieno di grandi innovazioni per Hollywood – ha detto il direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli. – Easy Rider ha inventato un nuovo modo di produrre, raccontare, girare e montare, intendere la colonna sonora, ma anche un film dove emergono, ancora riconoscibili, i tratti della classicità: la moralità di Easy Rider è semplice come quella di un western, eccettuato il fatto che i suoi eroi sono i fuorilegge, mentre le canaglie sono rappresentate dai membri della legge e dell’ordine… A pensarci bene, Easy Rider non è più solo un film, appartiene piuttosto alla categoria del mito».

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it