Verona, De Cristofaro alla seconda giornata del JOB&Orienta

Continua la tre giorni all'insegna del lavoro e delle scuole
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

VERONA – Si parla di istituti tecnici superiori, veri e propri incubatori di idee e innovazione per il lavoro, all’evento ‘ITS my Future 2030’, alla Fiera di Verona nel corso della tre giorni di JOB&Orienta, vetrina sul mondo del lavoro, della formazione e dell’idea imprenditoriale per le giovani generazioni.  All’incontro, a cura delle regione Veneto e con la collaborazione del Miur, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, dell’associazione Rete Fondazioni ITS Italia e dal sistema ITS Academy del Veneto, ha partecipato il sottosegretario al ministero dell’istruzione, università e ricerca, Giuseppe De Cristofaro.  Fare impresa, all’uscita dal periodo di formazione scolastica, anche grazie all’impostazione data dallo studio nell’ambito degli istituti tecnici: questo l’argomento della prima parte dell’incontro, che ha visto confrontarsi imprenditori in vari settori, sulle opportunità da cogliere in un contesto mondiale in continuo divenire.

“È essenziale la presenza del Miur in eventi come questo. Il nostro compito è quello di promuovere il più possibile manifestazioni come il Job&Orienta perché in troppi non ne conoscono l’esistenza”, ha affermato il sottosegretario Giuseppe De Cristofaro.

Alex Zanardi, pluricampione paralimpico e conduttore televisivo ha spronato i ragazzi sul principio del non arrendersi mai, trasformando i momenti di difficoltà in occasioni da sfruttare per il proprio rilancio. Al termine della mattinata si sono tenute le premiazioni da parte dei rappresentanti del Miur, della Conferenza delle Regioni e delle Fondazioni ITS, del contest #FUTURO2030, alle classi che hanno pubblicato il più bel pensiero sull’hashtag.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it