Roma, premiati studenti per 'Storie di alternanza'

Roma, premiati studenti per ‘Storie di alternanza’

Camera di commercio di Roma e da Unioncamere hanno consegnato riconoscimenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Raccontare attraverso piccoli documentari le personali esperienze di alternanza tra scuola e lavoro. Questo era l’obiettivo di ‘Storie di alternanza’, il premio per gli istituti scolastici cittadini e provinciali organizzato dalla Camera di commercio di Roma e da Unioncamere, che ha visto l’epilogo questa mattina al Tempio di Adriano, con la premiazione dei ragazzi.

Quattordici in totale le scuole premiate, tra licei e istituti tecnici. Ad aggiudicarsi i premi, divisi per secondo semestre 2018 e primo 2019, sono stati gli istituti ‘Landi’, ‘Frammartino’, ‘Villa Sora’, ‘Fermi’, ‘Loi’, ‘Einaudi’, ‘Caravillani’, ‘Galilei’, ‘Gullace’, ‘Giovanni XXIII’, ‘Petroselli’, e il ‘Federico Caffè’ che ha vinto due premi per due semestri consecutivi. Una menzione speciale è poi andata al Chris Chappel College.

Il concorso aveva per obiettivo avvicinare i giovani al mondo del lavoro, favorendo la co-progettazione tra scuole e imprese, accrescendo la visibilità delle migliori esperienze realizzate nei territori e favorendo la verifica delle attitudini lavorative dei ragazzi. A premiare gli studenti è stato il presidente della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti.

“L’entusiasmo e il coraggio delle vostre storie- ha detto rivolto agli studenti– sono un valore aggiunto in grado di arricchire gli ambienti lavorativi dove presto vi troverete ad operare. Sarete i lavoratori e gli imprenditori di domani. Ma il mondo del lavoro sta cambiando. Prima avete esperienze con le imprese meglio è per sperimentare cosa vuol dire stare dentro il mondo del lavoro. Questa esperienza vi ha portato ad avere un contatto diretto con le realtà lavorative e vi consentirà di entrare con maggior consapevolezza nel mondo del lavoro”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it