VIDEO | Roma, al liceo Kennedy la maturità sarà all’aperto

Intervista alla dirigente scolastica Lidia Cangemi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Gli esami di maturità all’aperto per evitare il disagio di restare chiusi in un’aula per ore con la mascherina sul viso. È la soluzione originale adottata dal liceo ‘Kennedy’ di Roma, come racconta la dirigente scolastica Lidia Cangemi.

“Lo abbiamo concordato in riunione con i sindacati, ormai è deciso- spiega la dirigente– useremo i nostri campi sportivi, che per fortuna sono abbastanza grandi per permettere di organizzare gli esami all’aria aperta. Ovviamente in caso di pioggia abbiamo un piano alternativo, ma speriamo che il tempo ci assista”.

Un’idea vincente anche dal punto di vista della sicurezza, sulla quale ci si interroga anche in funzione della riapertura a settembre. In attesa di indicazioni più precise, il liceo ‘Kennedy’ sta immaginando varie ipotesi per un rientro in sicurezza.

“Da quella di avere dei doppi turni, mattutino e pomeridiano, a quella di ridurre il numero di ragazzi alternando didattica in presenza e online- continua la dirigente– Per ora si tratta di semplici ipotesi perché ancora non abbiamo indicazioni precise a livello nazionale. Se potremo anche in quel caso useremo gli spazi all’aperto, perché in quanto scuola DADA (Didattiche per ambienti di apprendimento) riteniamo che l’edificio apprenditivo sia fondamentale, quindi stiamo immaginando addirittura delle bolle trasparenti per creare delle aule aggiuntive all’aperto”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it