VIDEO | Scriviamo il futuro: ecco il programma della Dire Summer School

VIDEO | Scriviamo il futuro: ecco il programma della Dire Summer School

Al via dal 30 giugno al 3 luglio, oltre 100 gli studenti già iscritti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – ‘Scriviamo il futuro’, si intitola così la Summer School che Dire e diregiovani.it hanno deciso di organizzare dal 30 giugno al 3 luglio, per offrire ai ragazzi un’occasione di formazione e di scambio, soprattutto dopo le difficoltà che hanno affrontato quest’anno. Un anno in cui la scuola non si è fermata continuando a tenere legati i fili della comunità formata da studenti, docenti e genitori. Un esempio di come le sfide si possano vincere se si lavora insieme, un’ispirazione per tutti, per questo l’agenzia Dire ha deciso di promuovere, anche se a distanza, l’annuale summer school.

Negli ultimi tre anni sono stati accolti, in diverse città, studenti di tutte le regioni per avvicinare i giovani al mondo dell’informazione e fornire loro gli strumenti per analizzare e raccontare la realtà. Un compito oggi più importante che mai sia per la comunità scolastica sia per il mondo dell’informazione che in questa situazione di emergenza hanno svolto entrambi un ruolo cruciale. Necessariamente, la forma della Summer School è stata cambiata per adattarsi all’emergenza ma non cambierà nella sostanza: dare ai giovani il necessario per comprendere l’attualità e poterla raccontare con la loro voce grazie agli strumenti del giornalismo.

Per far questo saranno aiutati da un team di giornalisti ed esperti degli argomenti trattati. Ogni mattina per quattro giorni, alle ore 11, si terrà in diretta sulla pagina Facebook di diregiovani.it e sul canale Youtube un appuntamento aperto al pubblico con esperti e giornalisti che insieme agli studenti creeranno un dibattito su temi di attualità.

Si inizierà il 30 giugno alle 11 con Fabio Mazzeo, esperto di comunicazione sanitaria, e Chiara Organtini, portavoce del viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, che parleranno dell’importanza dell’informazione di qualità nell’esperienza della crisi sanitaria, insieme a Nicola Perrone, direttore dell’agenzia di stampa Dire.

Il tema della seconda giornata sarà la scuola del futuro, interverranno Olga Cirillo e Carlo Mazzone, docenti, e Francesco Paolicelli, Piersoft, open data manager e esperto di Coding e Dad.

Il 2 luglio si affronterà il tema dei giovani e della generazione della crisi, interverranno Tommaso Cotellessa e Mercedes Vitali, studenti e Domenico De Maio, direttore Agenzia Nazionale Giovani.

Il 3 luglio si affronterà il tema dell’ambiente e di come si possano analizzare nuovi possibili modelli di sviluppo coniugando tecnologia e ambiente, con Alessandro Botti, presidente Ami. Dopo le attività della mattina, un team di giornalisti della Dire, nel pomeriggio, aiuterà gli studenti nelle ricerche e nella elaborazione dei contenuti dibattuti la mattina per arrivare, alla fine del corso, a pubblicare i propri originali contributi.

Sono già più di 100 gli studenti iscritti ma c’è tempo fino al 19 giugno per inviare la propria candidatura. La partecipazione è totalmente gratuita. Per informazioni è possibile mandare una mail all’indirizzo attivita@diregiovani.it.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it