Giffoni 50, Porcaroli su body shaming: 'Non nascondiamo i difetti’

Giffoni 50, Porcaroli su body shaming: ‘Non nascondiamo i difetti’

‘Facciamo movimento intellettuale che vada oltre i filtri di Instagram’
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Facciamo un movimento intellettuale che vada oltre i filtri di Instagram ed uniti possiamo cambiare insieme. Non nascondiamo i nostri difetti, cerchiamo di accettarci per come siamo”. Così Benedetta Porcaroli, oggi ospite della 50esima edizione del Giffoni Film Festival, ha parlato alla platea di giovanissimi.

Sono stata soggetto di body shaming, mi dicevano che avevo poco seno e i fianchetti -ha continuato l’attrice romana- io cerco nei limiti del possibile di proteggere il nostro pianeta, soprattutto in questo momento storico”.

Il suo consiglio per i ragazzi è quello di coltivare le proprie passioni, dialogare con i propri genitori ed emozionarsi sempre: “Gestire l’emotività si impara con il tempo ma anche emozionarsi è una cosa stupenda”, ha detto la Porcaroli, che dal 16 settembre torna su Netflix nella terza ed ultima stagione di ‘Baby’.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it