Ho saputo che le lezioni le faremo in parte da casa, quindi avrò la DAD…

Buongiorno, mi chiamo Michela e ho 15 anni, frequento il secondo anno di liceo e studiare mi è sempre piaciuto molto;  l’idea del ritorno a scuola a settembre mi entusiasmava fino a quando ho saputo che le lezioni le avremmo fatte in parte da casa, quindi a settimane alterne avrò la DAD. E qui nasce il mio problema: non riesco a concentrarmi, mi distraggo facilmente, non riesco a partecipare come dovrei… perché mi succede questo? Ho paura per il mio rendimento scolastico, se inizio così l’anno scolastico avrò difficoltà a recuperare… avete dei consigli?
Grazie!

 

Michela, 15 anni


Cara Michela,
ti ringraziamo per averci scritto ed aver condiviso con noi i tuoi pensieri.
Comprendiamo le tue paure e timori, dopo l’assenza da scuola nei mesi precedenti era tanta la voglia di ritornare, e invece scontrarsi con la realtà fatta ancora di limitazioni e regole non è facile. Innanzitutto vorremmo rassicurarti sul fatto che è naturale provare le sensazioni che descrivi, è naturale sentirsi stanchi di alcune modalità o confusi e poco concentrati. La DAD è stata una modalità nuova per voi e avete dovuto impararla in fretta; e adesso l’alternanza con le lezioni in presenza può creare delle difficoltà iniziali, è necessario del tempo per imparare i ritmi e dosare le proprie risorse e concentrazioni sulle due diverse modalità. Quindi non spaventarti, concediti del tempo, si tratta si di una modalità nuova ma che non può andare ad intaccare la tua voglia di studiare ed il piacere che ne puoi ricavare. Cerca di trovare il piacere e gli stimoli anche nella DAD, potresti metterci del tuo con qualcosa di creativo, potresti proporre dei progetti ai docenti per esempio, o studiare con qualche compagno per condividere le difficoltà del momento. Non preoccuparti per il rendimento, possono capitare i momenti in cui si rende meno, puoi concedertelo come se fosse una pausa da cui ripartire con nuove modalità. 
La pandemia sta mettendo in discussione tanti aspetti, e purtroppo viene richiesto nuovamente uno sforzo a voi giovani, soprattutto nella realtà scolastica. Questa pandemia sembra aver rivoluzionato l’idea della quotidianità, sottolineando paure, timori, sospetti,  responsabilità, ma soprattutto alterando il concetto di contatto e vicinanza. E’ ancora importante mantenere delle misure di prevenzione ed è per questo che molte scuole hanno preso la decisione di alternare la DAD con la presenza a scuola.
Potresti provare a condividere i tuoi timori con i tuoi compagni. Confrontandoti con loro che si trovano a vivere la tua stessa condizione è probabile che troverete soluzioni e strategie alternative affinchè la DAD non risulti noiosa. 
Se avrai ancora bisogno torna a scriverci.

Un caro saluto 

2020-10-12T10:12:53+02:00