Dovrei fare gli ultimi esami all’università ma sono in crisi…

Salve,
ho 25 anni, dovrei fare gli ultimi 3 esami all’università ma sto vivendo un periodo particolare, mi sento in crisi. Questo è coinciso con il lockdown, cioè io sono sempre stata ansiosa e l’università l’ho sempre affrontata con ansia e fatica, ma da quando c’è stata la pandemia tutto è peggiorato. Non riesco più a studiare, ho pensieri brutti, la notte non riesco a dormire.
Sono molto preoccupata, cosa mi consigliate?
Vi ringrazio

 

Anonima, 25 anni


Cara Anonima,
comprendiamo quanto scrivi, sei stata molto brava a riuscire ad esprimere il tuo vissuto di questo periodo.
Innanzitutto non si può non tenere conto di quanto è successo e del periodo che si sta vivendo.
La quarantena ha messo tutti a dura prova e questa nuova fase, tra incertezze e precauzioni richiede dei nuovi adattamenti ed equilibri.
E’ naturale se con la situazione di pandemia che ha stravolto tutti gli equilibri tu non abbia avuto la giusta concentrazione per studiare e quindi sei stata sopraffatta dall’ansia. Tieni conto inoltre che gli ultimi esami possono essere complicati poiché si ha il peso degli anni precedenti di studio ed in più rappresentano il traguardo verso una nuova vita. La fine dell’università, anche simbolicamente, rappresenta il passaggio verso nuove responsabilità e verso “una vita da grande”. Per questo spesso in questa fase possono esserci dei blocchi ed ora più che mai a causa di questa situazione di pandemia che stiamo vivendo pare che tutte le certezze vacillano.
Concediti del tempo, poniti dei piccoli obiettivi quotidiani, non sovraccaricarti di alte aspettative che ti farebbero solo frustrare.
E’ un momento di grande incertezza collettiva a cui si aggiungono i tuoi stati d’animo; in questo momento devi essere indulgente e comprensiva con te stessa, questo atteggiamento potrebbe aiutarti a ritrovare la concentrazione ma anche il piacere di concludere il tuo percorso di studi.
Prova a condividere i tuoi pensieri con qualcuno di cui ti fidi, magari parlandone può aiutarti a trovare nuove risorse in te che potrebbero farti iniziare a dare un senso a quello che ti sta accadendo.  Potresti anche valutare l’idea di rivolgerti ad uno psicologo se pensi potrebbe aiutarti ad affrontare questo momento.
Un piccolo passo per volta perché mai come in questo momento c’è bisogno di essere pazienti e tollerare la confusione e la mancanza di risposte.
Un caro saluto 
22 Ottobre 2020