Volevo lavorare quanto prima, voglio essere indipendente...

Volevo lavorare quanto prima, voglio essere indipendente…

Salve dottori, sono uno studenti del quinto hanno di un istituto alberghiero, vi scrivo perché vorrei un suggerimento. Ormai è da un po’ di tempo che non riesco più a concentrarmi nello studio. Con il passaggio delle lezioni totalmente on line poi, non facciamo più i laboratori pratici che erano la cosa più interessante. Io ho scelto questo indirizzo anche se i miei genitori non erano d’accordo, ora mi chiedo se non ho sbagliato…vedo il futuro grigio. Volevo lavorare quanto prima voglio essere indipendente e non pesare più sui miei, ma ora come ora non so se potrò mai più lavorare con il mio diploma. Come posso gestire l’ansia?
Grazie

Anonimo


Caro Anonimo,
ti ringraziamo per averci scritto e di aver condiviso con noi i tuoi pensieri. Comprendiamo le tue difficoltà e i tuoi timori, dati da questi cambiamenti repentini a cui siamo sottoposti. Scontrarsi con la realtà caratterizzata da una serie di novità non è facile ed è spesso frustrante.
Innanzitutto vorremmo rassicurarti sul fatto che è naturale provare le sensazioni che descrivi, sentirsi  confusi e poco concentrati. La DAD è una modalità nuova, vi è stato richiesto il grande sforzo di adattarvi in fretta e questo in alcuni può aver creato frustrazione, ansia e malcontento. 
Con la pandemia molti aspetti della vita globale ma anche privata si sono ribaltati, qualcuno può averne tratto vantaggio qualcun’altro può averne risentito. Immaginiamo i ragazzi più timidi e ansiosi, loro possono aver avuto giovamento da una didattica a distanza e, paradossalmente, abbassando i livelli di tensione, possono ottenere prestazioni migliori.
Chiaramente alcuni indirizzi sono strutturati e concepiti per stare in presenza, nel tuo campo il lavoro laboratoriale è fondamentale per la propria formazione, però, anche in questo frangente, nulla è impossibile. Ci vengono in mente tutte le trasmissioni televisive in cui professionisti e non cucinano attraverso lo schermo, perchè non simulare una situazione del genere? Inoltre, potresti riprodurre ciò che impari a casa, facendo il tuo laboratorio casalingo. 

Rispetto alla tua scelta è chiaro che è stata fatta in un momento in cui le prospettive di vita erano completamente diverse, ma la pandemia avrà comunque una durata limitata nel tempo, successivamente starà a noi ricreare un’economia nuova e diversa adatta alle esigenze del momento. Ci viene da dire che il tuo settore non tramonterà mai, soprattutto in una Paese come il nostro centrato sul turismo, forse ci sarà un pò da aspettare o da inventare modalità nuove, ma questo è un compito creativo che spetta soprattutto alle nuove generazioni, che sono il motore propulsore di tutto.
Quindi non ti abbattere ma prendila come una nuova sfida da affrontare, siamo certi tu possa farcela.
Un caro saluto!
L’èquipe degli esperti

 
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it