Il papà ogni tanto fa battute un pochino esagerate...

Il papà ogni tanto fa battute un pochino esagerate…

Buonasera,
sto insieme ad una ragazza di 18 anni che chiamerò V. che vive nel nord da poco più di un anno e da qualche tempo ha iniziato ad avere problemi di autostima molto molto gravi a mio parere. 
Quando l’ho conosciuta, ormai un anno e mezzo fa, era super espansiva e cordiale con tutti; adesso, giusto pochi minuti fa (ed è questo che mi ha definitivamente spinto a scrivervi, dopo qualche tentennamento) mi ha detto che quando va in bagno non alza nemmeno più la testa per non vedersi in faccia. Ha una famiglia normale, il papà ogni tanto fa battute un pochino esagerate che forse le incrinano sempre di più le certezze su cui si reggeva, piccoli colpi (anche innocenti) che però fanno sprofondare l’autostima della mia ragazza…  V. ha sempre fatto sport, anche sotto la spinta dei genitori, ma quest’anno un po’ perché si è stufata, un po’ perché non sa più che sport fare, non ha iniziato nulla e il papà glielo sta facendo pesare abbastanza (V. mi ha anche raccontato che le ha detto che sarebbe diventata grassa se non avesse fatto sport o che avrebbe dovuto mangiare di meno, conosco il papà e potrebbe aver fatto effettivamente delle battute, ma non credo le abbia detto effettivamente che sarebbe “diventata grassa”, credo sia più una travisazione della mia ragazza…).
È un periodo in cui è molto molto molto sensibile ad ogni cosa e mette il muso per ogni sciocchezza… 
V. ha un sacco di preoccupazioni per il futuro, probabilmente dovute al giudizio sbagliato che potrebbe avere dai genitori, riguardo l’università (dove farla, dove andare ad abitare eventualmente ecc ecc.), più volte le ho detto che non doveva preoccuparsi per queste cose ma continua…
Non so veramente come aiutarla, oggi quando mi è scoppiata a piangere davanti in videochiamata e mi ha detto la cosa dello specchio, le ho proposto di provare a parlarne con qualcuno di esperto, ma purtroppo non ne ha voluto sapere e si è offesa (l’ha presa come se le avessi detto che ha problemi mentali)… 
Allora ho deciso di scrivervi io, che già mi avete aiutato tempo fa, per cercare di avere un qualche consiglio su come aiutarla.
Però ogni dubbio o domanda, scrivetemi che sarò contento di aiutarvi ad aiutarla.
Grazie infinite

Anonimo, 18 anni


Caro Anonima,
ti ringraziamo per averci scritto, riteniamo che sia un gesto molto significativo nei confronti della tua ragazza che a quanto pare sta attraversando un periodo un pò difficile. 
È possibile che la sua reazione emotiva si un meccanismo difensivo rispetto alla situazione che stiamo vivendo tutti e forse al trasferimento (non sappiamo da quanto abbia cambiato città), visto che quando l’hai conosciuta era una ragazza solare ed espansiva.
Sicuramente per lei può essere utile sapere che tu ci sei e che sei pronto a supportarla, forse potresti aiutarla a depotenziare le parole del padre e incoraggiarla a riferire al padre come si sente quando le parla in quel modo. Inoltre, potrebbe essere carino raccontarle che ti sei rivolto a noi per chiedere un consiglio, proprio per farle capire che rivolgersi ad uno specialista è un modo per confrontarsi e per allargare la propria prospettiva.
Volevamo ricordarti che il servizio è esteso a tutta Italia, quindi se lei desidera può avere un colloquio, nella modalità che preferisce, con un nostro specialista, in caso, per sostenerla, sarebbe possibile anche farlo in tre su piattaforma e tu potresti accompagnarla “virtualmente”, potrebbe essere un’idea?

Facci sapere come va.
Un caro saluto!

 
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it