Siamo molto preoccupati per nostra figlia, ha 12 anni e tende a isolarsi…

Cari Esperti, siamo due genitori molto preoccupati per nostra figlia. Ha 12 anni e tende a isolarsi, infatti passa le ore in camera sua per ascoltare la musica ad alto volume e disegnare. Non sappiamo come instaurare un dialogo con lei perché tende a tenersi tutto dentro. Quest’estate purtroppo abbiamo avuto un lutto molto grave in famiglia, è venuto a mancare nostro figlio più grande a causa di un incidente. Non sappiamo cosa dobbiamo fare per poter aiutare nostra figlia. Inoltre anche noi siamo disperati per tutto ciò che è successo, pensavamo infatti ad una terapia familiare.

Anonimi


Cari genitori,
ci dispiace molto per l’accaduto e vi siamo vicini in questo dolore; la preoccupazione per vostra figlia è legittima, soprattutto perché questa vostra situazione di lutto è sicuramente aggravata dal periodo di pandemia che ci troviamo a vivere.
Le reazioni, quando si ha una perdita così importante, potrebbero essere le più disparate, come chiudersi e avvolgersi nel proprio dolore e nel silenzio, mettere a distanza tutte le persone che ci sono più vicine, fare finta che nulla che sia successo o reagire con atteggiamenti anche di esagerato benessere.
Ogni reazione racconta un pò delle personali modalità di incontro e scontro con sentimenti come il dolore, la perdita, l’impotenza, la rabbia.
Vostra figlia sicuramente sta cercando di elaborare, a suo modo, l’enorme perdita subita, ma ovviamente un isolamento prolungato non le fa bene.
In queste situazioni così estreme non servono specifiche e ripetute parole di confronto, a volte ci sono silenzi e presenze che riecheggiano molto più di grandi discorsi. La vostra  preoccupazione è importante e già questo è un modo per prendervi cura in piccola parte di vostra figlia, però probabilmente anche voi avete bisogno di qualcuno che si prenda cura di voi affinché riusciate a stare accanto a vostra figlia in maniera più serena. Se effettivamente ne sentite il bisogno, intraprendere una terapia familiare non può far altro che aiutarvi a far circolare emozioni bloccate e troppo dolorose da toccare. La terapia può diventare lo spazio nel quale parole e silenzi assumo un valore, cercando di ritrovare il senso più profondo della vita.

Speriamo d’esservi stati d’aiuto.

Un caro saluto!
L’equipe degli esperti

2 Febbraio 2021