Studenti del Teglia di Genova intervistano attrice teatrale

Cronisti in erba per l'incontro con Viviana Picariello e Diregiovani

GENOVA – Se bambini e bambine non possono andare a teatro, allora è il teatro che va da loro. E come scoprire al meglio i segreti di questo mondo se non incontrandone una protagonista? È nata da questa apparente difficoltà l’idea di un incontro tra le classi seconde della scuola primaria di Teglia a Genova e l’attrice romana Viviana Picariello. Un fiume di domande preparate da alunni e alunne per conoscere tutto della sua storia professionale, con più di un’incursione nella sua vita privata com’è tipico della curiosità dei bambini, ma anche del mestiere della teatrante, per una esercitazione che è arrivata alla fine di un percorso sul giornalismo teatrale con l’agenzia di stampa Dire e diregiovani.it.

L’istituto comprensivo ‘Teglia’ è infatti promotrice del progetto ‘Criticoni’, realizzato in collaborazione con la Dire e finanziato dal ministero dell’Istruzione. Giornalismo e laboratori teatrali, tenuti dalla genovese ‘Accademia della Fantasia’, “pensati con l’obiettivo di aiutare alunni e alunne ad avere una maggiore consapevolezza del proprio corpo, non solo nel movimento ma anche nella relazione con l’altro– spiega la preside Elena Tramelli- Fare teatro a scuola non significa fare scuola di teatro, non si tratta nemmeno di produrre futuri teatranti ma persone che abbiano più strumenti per interpretare la propria presenza al mondo e costruire la propria identità”.

Viviana Picariello, da docente di teatro nelle scuole di Roma, ha insistito proprio su questo, il teatro come esperienza per mettersi in gioco e sfidare le proprie paure, anche la paura di sbagliare: “Solo sbagliando si impara, perciò non bisogna avere paura di sbagliare. Pensate che, in teatro, proprio dall’errore possono nascere le battute più belle. E poi ci si aiuta sempre tra compagni, se uno sbaglia”. Sbagliare, riprovare, allenarsi: “Certo che è stancante, bisogna allenarsi tanto come fanno gli atleti. Siamo come atleti del palcoscenico” ha concluso poi, con la promessa di rivedersi in teatro “a Genova o a Roma”.

Quello con Viviana Picariello con le seconde è il primo incontro di una serie di appuntamenti per tutte le classi di primaria di ‘Teglia’. Tra gli altri ospiti già confermati: Giorgio Scaramuzzino, responsabile del ‘Teatro Ragazzi’ al Nazionale di Genova e il regista Massimiliano Briarava con studenti e studentesse del laboratorio teatrale dell’istituto superiore ‘Salvemini’ di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna.

2021-04-29T17:46:38+02:00