Green League, il videogioco di Conou presentato a Didacta | VIDEO

In live Twitch con Cydonia e Terenas
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Ragazzi, bisogna rigenerare con passione e velocità” afferma Cydonia, gamer incallito e partner ufficiale Nintendo, mentre condivide lo schermo del suo smartphone in diretta Twitch. Il gameplay in streaming è quello di ‘Snuck’, uno dei tre giochi proposti da ‘Green League’, l’app del Conou che insegna, divertendo, le buone pratiche di sostenibilità. Conou è il Consorzio Nazionale per la Gestione, Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati e quest’anno partecipa alla fiera digitale Didacta con l’obiettivo di “insegnare alle nuove generazioni come e perché fare economia circolare”.

È Lapo Raspanti, aka Terenas, uno dei volti più noti su Twitch, ad ospitare sul suo canale l’evento ‘Imparare giocando: la gamification per parlare d’ambiente a scuola’. Partecipa alla live anche Teresa Agovino, ingegnere ambientale e consulente di turismo sostenibile. Una scelta azzeccata – quella di una live social – per presentare alle scuole il videogioco per la salvaguardia dell’ambiente.

Grazie alla chat disponibile sulla piattaforma Twitch, gli studenti e gli utenti connessi hanno potuto interagire direttamente con gli ospiti, rispondendo ai quiz di gioco e ponendo a loro volte domande, in alcuni casi chiedendo approfondimenti. Una live che, dai commenti, sembra essere stata molto apprezzata, con un utente che paragona Lapo ad Alberto Angela e un altro che dice di adorarlo proprio per le live di divulgazione e sensibilizzazione. Tutti feedback incoraggianti, anche considerato che, come ricorda il vice Presidente Conou, Riccardo Piunti, l’obiettivo dell’app è proprio la creazione di una “community che condivida e diffonda il messaggio ambientale giocando”.

L’app di gioco presenta diverse funzioni, come è stato possibile scoprire insieme a Cydonia. Prima di ogni sessione di gioco ci sono delle ‘Green Tip’, utili a memorizzare le informazioni che servono per rispondere correttamente ai ‘Green Quiz’ di fine gioco. Come fa notare Cydonia a fine diretta, la cosa più interessante delle domande è che “non sono orientate in modo casuale ma in modo tale da costruire un vero e proprio percorso didattico”.

Si impara giocando, quindi. Ed è così che gli utenti scoprono che dal riciclo di 100 kg di olio lubrificante usato possono esserne rigenerati 65 e che il Conou, in 37 anni di attività, ha rigenerato circa 6 milioni di tonnellate di olio lubrificante, circa il 99% di tutto l’olio raccolto. Grazie ai quiz è possibile cogliere ed interiorizzare le caratteristiche specifiche di un’economia circolare in modo ludico.

Una conquista importante dato che, per usare le parole del vice presidente Piunti, “la sostenibilità è un ponte tra generazioni, e l’economia circolare (di cui Conou è paradigma e eccellenza europea) è un pilastro di questo ponte”. ‘Green League’, che nello specifico propone tre giochi – ‘Snuck’, ‘Garble’ e ‘Oil Buster Reloaded’ – è ‘Cydonia approved’. “Grazie alla loro natura interattiva e alla possibilità di generare simulazioni i videogame costituiscono sicuramente un potente strumento per sensibilizzare alle tematiche ecologiche ed educare a stili di vita sostenibili”.

Per scaricare l’app e diventare un #GreenLeagueHero si può acceder a questi indirizzi: GOOGLE PLAY APPLE STORE

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Alberta Testa
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it