Mr. Rain: “Sono solo all’inizio. Il mio più grande sogno? Sanremo”

Guarda l'intervista video al rapper di "Meteoriti"

ROMA – Tre album all’attivo ma ancora tanta voglia di mettersi in gioco perché arrivare al successo con facili giochetti e canzoni “acchiappa click” non è il suo stile. Di stream e visualizzazioni, però, Mr. Rain, nel corso della sua carriera, ne ha collezionati non pochi. Il doppio platino di “Fiori di Chernobyl” ne è l’esempio. 

E non è un caso perché, forse, l’artista – al secolo Mattia Balardi – è decisamente uno dei più interessanti del panorama nostrano. Cresciuto a pane ed Eminem – ora capite il perché del suo look biondo platino – Mr. Rain si è raccontato ai nostri microfoni. Una chiacchierata che è partita dal suo ultimo singolo, “Meteoriti”.

Il brano è uno dei 10 di “Petrichor”, disco che è una vera e propria dedica alla pioggia che ha ispirato il suo personaggio. Il 29enne di Desenzano del Garda ci regala una canzone d’amore universale, che potrebbe essere colonna sonora di una qualsiasi pellicola cinematografica. È un po’ questo il senso della musica di Mr. Rain, rapper dalle mille influenze che fa un genere che definiremmo “cinematic”.

C’è solo una cosa che manca nella carriera di Mr. Rain: il palco del Festival di Sanremo. Il perché lo spiega lui stesso.

GUARDA L’INTERVISTA ↓

2021-04-22T09:41:47+02:00