ANGI al WMF presenta i dati dell’Osservatorio OpenUp su “Giovani e Innovazione”

Startup, imprenditorialità e nuove generazioni. Questo e molto altro al WMF 2021 dove l’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, è uno dei protagonisti in qualità di partner ufficiale della manifestazione.

Nel corso della presentazione dell’ANGI, ospitata nel mainstage del palacongressi di Fiera Rimini, di particolare rilievo è stata l’illustrazione della ricerca condotta da ANGI Ricerche in collaborazione con Lab2101.

A evidenziare l’importanza del ruolo dei giovani e del digitale, il CEO di Search On e Ideatore del WMF, Cosmano Lombardo che ha così commentato:

Da sempre con il WMF prestiamo particolare attenzione alle professioni digitali e a temi sempre attuali come la disoccupazione giovanile e il gender gap in ambito digital. Sono i giovani a detenere le chiavi del futuro e sta anche a noi ascoltarli, creando opportunità e occasioni per mettersi in gioco nel mondo del lavoro. Prima ancora, per le prossime generazioni, abbiamo anche la responsabilità di trasmettere attraverso educazione, formazione e valori, gli strumenti e le competenze che permettano loro di tracciare le linee per un futuro che sia davvero migliore, all’insegna della cooperazione inter e intra generazionale”.

Ad illustrare la necessità di ottimizzare le risorse del PNRR il Presidente dell’ANGI, Gabriele Ferrieri, che ha dichiarato: 

La ripartenza sarà possibile solo con una politica di ricostruzione fondata sull’investimento in eccellenze produttive e di servizio, capaci di creare valore attraverso il digitale, sia nel settore privato che pubblico. Per avviare pertanto il processo di accelerazione legata al digitale, sarà prioritaria una riorganizzazione complessiva della struttura amministrativa nazionale delle politiche dell’innovazione. Messaggio che con entusiasmo abbiamo portato sul palco dei nostri straordinari partner del Web Marketing Festival unita ai dati del nostro osservatorio sul tema giovani e innovazione in italia ”.

A fare da raccordo il commento dei partner media dell’Agenzia Dire e Dire Giovani, con il responsabile Piero Bonito Oliva:

“Siamo particolarmente contenti di supportare appuntamenti come il WMF, dove i giovani diventano attori protagonisti del futuro. L’Agenzia di Stampa Dire, anche e soprattutto attraverso il supplemento Diregiovani, è particolarmente attenta a raccontare l’universo dei ragazzi e i loro interessi, tra cui il digitale, cuore di questa manifestazione. Il domani passa attraverso eventi del genere, in cui le idee prendono forma e si trasformano in progresso”.

Lo studio ha evidenziato come le scorie del Covid-19 si materializzano in forma diverse per i giovani e per il resto degli italiani: se entrambe le fasce di età prevedono una forte difficoltà nella ricerca del nuovo lavoro, i giovani percepiscono una maggiore perdita di contatto sociale e chiusura in se stessi mentre il resto della popolazione italiana “un’aumento della distanza tra lavoratori e aziende”. Lo Stato, l’università e le aziende stesse sono i principali attori chiamati in causa dai giovani per generare nuove soluzioni di rinascita del Paese. Parlando di MegaTrend delle nuove tecnologie anche qui emergono delle grandi differenze: se per i 18-34enni nuove tecnologie sono sinonimo di realtà aumentata e intelligenza artificiale per gli over 35 sono entertainment e E-commerce. Tutto il campione degli intervistati però converge su un elemento fondante della trasformazione tecnologica del nostro Paese: sviluppo e diffusione della rete internet veloce in maniera capillare e omogenea di tutto il territorio. Questa l’analisi del prof. Roberto Baldassari, direttore del Comitato Scientifico ANGI e Managing Director di Lab2101 con la dott.ssa Adelina Balsamo.

Analisi, prospettive e temi le quali evidenziano la necessità di mettere al centro delle politiche di governo, anche grazie ai fondi straordinari della Next Generation EU, investimenti mirati, veloci ed adeguati alla crisi post pandemica che si sta affrontando. Gli investimenti in arrivo dall’Europa permetteranno anche di accelerare processi e riforme essenziali, su temi come innovazione, tecnologia e digitalizzazione, in linea con la nuova programmazione 2021-2027.

2021-07-19T11:53:38+02:00