“Hysaj verme, Lazio fascista”: a Roma striscione della vergogna

Il calciatore albanese neo acquisto biancoceleste di nuovo nel mirino dei tifosi per aver cantato 'Bella Ciao'

Striscione Hysaj

Elseid Hysaj di nuovo nel mirino di una parte dei tifosi laziali. Galeotta fu la canzone scelta dal neo acquisto biancoceleste nel tradizionale rito da spogliatoio che prevede di intonare una canzone dinanzi ai compagni. Il calciatore di origini albanese ha scelto ‘Bella Ciao’, brano politicamente lontano dalle idee della frangia estremista dei supporters della sua nuova squadra. 

LEGGI QUI PER APPROFONDIRE Hysaj canta ‘Bella Ciao’: pioggia di insulti dai tifosi della Lazio

Un video pubblicato sui social e subito rimosso, non abbastanza velocemente però da diventare virale sul web accompagnato dagli insulti di alcuni convinti difensori del connotato politico-ideologico della Lazio. Un episodio spiacevole che sembrava tuttavia superato. Poche ore fa, invece, è spuntato a Roma Nord uno striscione che lascia presagire il contrario, sulla Flaminia altezza Saxa Rubra: “Hysaj verme, la Lazio è fascista!”, firmato dagli Ultras Lazio.  

IL COMUNICATO DELLA LAZIO 

Sull’accaduto è intervenuta la società con un comunicato ufficiale apparso sul sito:

“La Società Sportiva Lazio condanna fermamente il vergognoso striscione contro il calciatore Elseid Hysaj. Non è il primo episodio di questo tipo. Noi non saremo mai dalla parte di chi nega i valori dello sport. Siamo senza indugio invece dalla parte del nostro atleta e di tutti gli altri calciatori impegnati in queste settimane nel ritiro precampionato. Prendiamo nettamente le distanze da chi vuole strumentalizzare per fini politici questa vicenda che danneggia la squadra, tutti i tifosi laziali e la Società.

Non ci faremo intimidire da chi usa toni violenti ed aggressivi: per loro non c’è alcuno spazio nel nostro mondo che invece è ispirato ai sani valori sportivi della lealtà e della competizione, del rispetto reciproco e della convivenza civile ed indirizzato al superamento di tutti gli steccati di carattere sociale, culturale, economico e razziale”.

2021-07-20T16:18:07+02:00