Apollo 11, 52 anni fa il primo uomo sulla Luna

“Houston, qui Base della Tranquillità. L’Eagle è atterrato”

Un piccolo passo per l’uomo…
Inizia così uno dei traguardi più importanti dell’umanità: era il 20 luglio del 1969 e la missione Apollo 11 della NASA atterrava sulla Luna.

La storia dell’Apollo 11

Lanciato il 16 luglio 1969 dal dal Kennedy Space Center, l’Apollo 11 raggiunse l’orbita lunare dopo un viaggio di quattro giorni. L’equipaggio era costituito dal capitano Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins. Quest’ultimo rimase nel modulo di comando, mentre gli altri due astronauti iniziavano la loro discesa sul suolo lunare a bordo del modulo Eagle. L’atterraggio, o meglio allunaggio, avvenne nella parte meridionale del Mare della Tranquillità, a circa 20 km a sud-ovest del cratere Sabine D.

Sei ore e mezza dopo aver toccato il suolo, alle 2:57 UTC del 21 luglio, davanti agli occhi di tutto il mondo, il piede di Armstrong toccò la superficie lunare, accompagnando il momento memorabile con le storiche parole:

“Questo è un piccolo passo per [un] uomo, un gigantesco balzo per l’umanità.”

Era la prima volta che un essere umano toccava un altro corpo celeste.

Dopo 21 ore e mezza trascorse sulla superficie lunare, il modulo Eagle si ricongiunse a Columbia, lasciando sulla Luna una bandiera americana e una placca con i disegni dei due emisferi terrestri, le firme degli astronauti e del presidente Nixon, e un’iscrizione:

“Qui uomini dal pianeta Terra fecero il primo passo sulla Luna.
Luglio, 1969 d.C.
Siamo venuti in pace per tutta l’umanità”

2021-07-20T13:08:35+02:00