esperti

Mi considero sbagliata, e per questo mi chiudo in me stessa…

Salve, mi scuso per il disturbo. Non so nemmeno il motivo per cui mi rivolgo a voi. Però lo sto facendo, il mio non è un vero problema, ma anche se non lo reputo tale faccio fatica a dormire la notte o meglio continuo a pensarci. Mi considero sbagliata, e per questo mi chiudo in me stessa ed allontano tutti, ma allo stesso  tempo ho una gran paura di essere abbandonata e puntualmente succede. Non riesco ad uscire da questo circolo vizioso. Sono bloccata.
Perché se mi mostro come sono e mi comporto come farei io, tutti mi dicono che non vado bene, che dovrei cambiare il mio modo di approcciarmi alle persone perché troppo “irruente”. Anche se è il mio modo di essere. Allora provo a migliorarmi, ma nessuno lo nota, nessuno nota lo sforzo che faccio nel migliorare il mio io. E mi criticano, come se io dovessi cambiare per loro e loro rimanere come sono, perché fatti così. E allora cosa mi impegno a fare per qualcuno che nemmeno prova a mettersi in discussione? Solo perché ci riteniamo fatti in un determinato modo, non significa che non possiamo migliorarci. Solo che mi sento presa in giro, tradita, perché le persone che mi indicano come sbagliata si sentono nella posizione di dirlo, solo perché si credono nel giusto, senza riflettere su loro stessi.

Giulia, 19 anni


Cara Giulia,
forse ci scrivi perchè ti senti un pò sola e incompresa, oppure perchè scrivere aiuta a fare ordine dentro di sè.
Ad ogni modo, riteniamo che la tua chiusura sia un meccanismo difensivo, allontani gli altri per non esporti al rischio di non essere accettata per come sei.
Siamo d’accordo con te nel dire che tutti dovrebbero mettersi in discussione per superare i propri limiti e migliorarsi, soprattutto chi è pronto a giudicare gli altri, e ti consigliamo di non cambiare per gli altri, ma per te stessa.
Se le persone ti dicono che sei esuberante magari un fondo di verità c’è, quindi puoi lavorarci per essere una persona diversa, siamo certi che qualcuno saprà apprezzarti, magari non sono le persone che frequenti ora, ma non è detto che non ne incontrerai di nuove presto.
Un caro saluto!