esperti

Argomento:

Non posso parlare con il mio ragazzo del desiderio di maternità che ho….

Sono molto triste perché con il mio ragazzo di 27 anni che stiamo insieme da quasi 1 anno a dicembre non posso proprio tirate fuori il discorso del desiderio di maternità che ho. Vi sembra giusto? Mi dice di non pensarci. Che non sono robe da pensare ora.io a differenza di alcune ragazze della mia età che hanno già figli mi sento a disagio ma nessuno mi capisce. E una bella cosa avere un figlio…e il sogno di tutte le ragazze donne. Come mi devo comportare?

Valentina, 20 anni


Cara Valentina,
è normale quando si è insieme ad una persona con cui si condividono tante cose pensare di condividere anche qualcosa di più grande come un figlio.
Ci si ferma a pensare come potrebbe essere una vita in tre e quali caratteristiche potrebbe avere un bambino che nasce dall’incontro di due persone che si amano.
Questi pensieri sono più frequenti nelle donne che hanno superato i vent’anni e che si trovano a confrontarsi con amici e amiche che hanno costruito una propria famiglia.
Spesso per i ragazzi tali pensieri subentrano tardivamente rispetto alle ragazze e quindi risulta difficile per loro considerare una progettualità di questo tipo.
In alcuni casi può essere un pensiero che spaventa poiché, contemporaneamente alla bellezza di tale desiderio, ci sono anche gli aspetti legati alla crescita personale, all’idea di avere un nuovo ruolo (padre e madre) e molte responsabilità.
Un figlio implica necessariamente un bel cambiamento a cui forse il tuo compagno ancora non è pronto.
Il nostro suggerimento è quello di provare a comprendere il suo punto di vista, magari cercando di approfondire la conversazione spiegando anche quanto è importante per te che lui accolga il tuo pensiero (anche se non immediatamente attuabile).
In ogni caso ci sembra importante lasciarti riflettere sul fatto che diventare genitori debba nascere da un desiderio condiviso e non da uno dei due che trascina l’altro.
Siamo sicuri che quando verrà il momento giusto anche il tuo compagno si aprirà a tale riflessione.
Un caro saluto !