esperti

Ormai ho perso la voglia di studiare…

Salve,
ho un problema. Sono al primo anno di università e non lo sto vivendo bene. Frequento la facoltà di Ostetricia e per poter frequentare ho dovuto sostenere un test di ammissione per cui ho studiato duramente. Avendo superato il test ed essere entrata dove volevo dovrebbe essere un motivo in più per studiare e dare il massimo ma, ahimè, non è così. Ormai ho perso la voglia di studiare. Mi organizzo, cerco di organizzare le pagine da studiare e il tempo, in modo da avere anche dei momenti di relax e uscite serali senza rimanere indietro con lo studio. Eppure non riesco a studiare. Io ci provo ma subito dopo dimentico tutto oppure lo ricordo male. Le materie che studio mi piacciono perciò non riesco a capire come mai non riesco a dare il meglio di me. Mi sento uno schifo. Mi sento di valere zero. Vedo i miei colleghi che non hanno problemi con lo studio, riescono ad organizzare il loro tempo, e allo stesso tempo vanno benissimo e prendono voti molto alti, mentre io o vengo bocciata o prendo massimo 20/30. Vorrei fare di più, rendere meglio, essere soddisfatta di me stessa. Il fatto di riconoscere i miei sbagli è tanto ma non serve a nulla se poi non metto in atto ciò che dico. Non so cosa mi succede. Al liceo non era così. Mi mettevo a studiare tranquillamente e imparavo tutto in poche ore. Ora invece impiego anche due ore per imparare una pagina. Vorrei capire cosa succede e vorrei poter fare qualcosa che mi faccia tornare ad essere la studentessa brillante e intelligente di un tempo.
Non so se serva per un consiglio su un consultorio o altro, ma abito a Roma in zona Piazza Bologna. Spero possiate darmi una mano per “guarire” da questa specie di malattia della pigrizia e della memoria corta in quanto, a parer mio, considero davvero una malattia.
Grazie 🙁

L, 20 anni


Cara L,
da ciò che dici ci sembra di capire che il problema non sia legato alla tua capacità di apprendimento, visto che al Liceo non hai avuto alcuna difficoltà, nè nella scelta della facoltà, dal momento che le materie continuano a piacerti, ma nella tua capacità di organizzarti.
In genere alle superiori sono gli insegnanti che suddividono il  programma assegnando compiti e pagine da studiare, così che gli studenti sono abituati ad avere delle scadenze più serrate e strutturate.

Forse tu ancora non riesci a trovare un equilibrio, anche se ti programmi lo studio poi l’unica vera scadenza è la data dall’esame, che spesso sembra lontano e a quel punto si pensa “posso studiare anche domani!”. Un volta che riuscirai a interiorizzare l’idea di dover studiare giornalmente siamo certi che tutto prenderà la piega giusta. Ci chiediamo, però, se non ci sia altro, che periodo stai passando? E’ accaduto qualcosa che ti abbia destabilizzato?
Se pensi che può esserti di aiuto rivolgerti a un Consultorio per fare un percorso personale, proviamo a darti qualche indicazione:

Consultorio Familiare

Via Boemondo 21, 00162 ROMA (RM) – LAZIO

Facci sapere come vanno le cose.
Un caro saluto!