esperti

Argomento:

Vorrei parlarvi di mia madre perchè sta avendo comportamenti strani…

Salve. vi scrivo in merito ad una questione familiare. Vorrei parlarvi di mia madre perche sta avendo comportamenti strani e che non mi piacciono. Ho cercato di parlarle ma senza risultati. Praticamente fa dei dispetti ad una persona con la quale ha avuto un diverbio con me. I fatti non sono i suoi, quindi anche se tenta in qualche modo di proteggermi, però lo fa in maniera sbagliatissima, cacciandosi prima se stessa nei casini, e poi me.. Sono state diverse le volte in cui sono stata contattata da questa persona per dirmi di farla smettere.. Ci ho parlato la prima volta, e niente.. Ora anche la seconda.. Sono stufa..Perchè mi mette in imbarazzo non poco… Fa dispetti, tipo rispondere male senza che questa persona le stia parlando. Non è la prima volta che sento roba simile. Infatti anche in passato mi sono trovata in queste situazioni spiacevoli e le ho sapute sempre da terze persone.. Mai da lei.. e quando chiedevo spiegazioni, o mi mentiva o continuava con la sua tesi dicendo che era come diceva lei.. Invece per me era totalmente sbagliato per come agiva, per come parlava e per come si poneva con queste persone. Non voglio pensare male, ma c’era chi sosteneva che stava effettuando delle chiamate anonime e l’ hanno riconosciuta dalla voce.. lei negava e io le ho creduto. Può essere che questa cosa delle chiamate anonime sia falsa, ma sto collegando i pezzi del puzzle uno ad uno e dico che non possono capitare questi disguidi sempre a lei e sempre da persone diverse.. Non credo che si inventino le cose.. anche perchè sono persone che tra loro nemmeno si conoscono e che conosce solo lei.. Cosa posso fare? Ho parlato con mio padre che mi ha detto che queste cose lei le faceva anche da giovane.. E non mi piace aver saputo questo perchè se continusse così, prima o poi si beccherà una querela senza motivo poi, nel senso che agisce da sciocca ed essere querelata cosi non è il massimo.. Sono desolata e imbarazzata. Questa persona di cui vi ho parlato inizialmente mi ha detto che se le fa un altro dispetto agirà, e secondo me fa bene perchè al suo posto io non so come avrei reagito… Ma dall’altro mi dispiace perchè è mia madre e non ha motivo di fare queste cose.. le ho parlato, come ho scritto prima, ma senza risultati.. Altre volte si mette a parlare male delle persone con altre e tante volte le ho detto di smetterla, perchè è pungente.. La gente potrebbe anche riferire alle dirette interessate…Come mai fa cosi? Eppure è una persona espansiva e lavoratrice.. è sempre occupata e non è che perde tempo durante la giornata a fare ciò… Grazie in anticipo

V, 26 anni


Cara V,
ci dispiace che tu viva questo momento di difficoltà nel rapporto con la tua mamma, e ci sembra  molto importante che tu stessa percepisca la possibilità e ti interroghi sulle modalità per affrontarlo. Per un genitore è sempre piuttosto difficile affrontare la crescita di un figlio, per diversi motivi, dalla paura per l’ignoto che li aspetta alla difficoltà di ridefinire sia l’immagine di un bambino che non è più così piccolo che la loro stessa immagine di genitori “adulti” di figli ormai “grandi”… In questo difficile processo di adattamento possono emergere difficoltà, incapacità comunicative, paure o ansie rispetto al futuro o bisogni di dipendenza che prima non venivano sperimentati. Non c’è una ricetta per migliorare le cose, a volte nelle difficoltà bisogna semplicemente provare a saperci stare e aspettare che le reciproche personalità si riadattino a nuovi schemi di stare con l’altro. L’importante è cercare di  mantenere aperta una modalità di dialogo aperto e sincero per far sì che l’altro ci conosca e ci capisca, imparando anche a rispettare le nostre fragilità. Comprendiamo che ci siano già stati ripetuti tentativi di dialogo da parte tua, ma probabilmente dietro i comportamenti di tua madre ci sono delle sue preoccupazioni più profonde legate alla vostra relazione, che potresti provare a considerare. Pertanto riteniamo importante che tu insista con un dialogo sincero, facendole presente che alcuni suoi comportamenti ti feriscono e anche comunicandole che sei seriamente preoccupata per ciò che potrebbe accadere in conseguenza delle sue azioni. Come tu stessa ci dici probabilmente per tua mamma l’inserirsi all’interno di relazioni che per te potrebbero essere oggetto di preoccupazione rappresenta un suo tentativo di proteggerti e di tenerti vicina, forse è una delle poche modalità che ha trovato per avvicinarsi ad una figlia che sta crescendo e sta raggiungendo la sua autonomia. A volte scambiamo le difficoltà dei nostri genitori nel rapportarsi a noi con una loro indisponibilità affettiva nei nostri confronti, non sempre è così e parlarne apertamente spesso aiuta a sciogliere i nodi e a ritrovarsi…
Un caro saluto!