mondoscuola

Catania, Piano Nazionale Scuola Digitale: studenti e docenti protagonisti

CATANIA – Tre giorni di iniziative e confronti per raccontare e approfondire i temi del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) hanno preso il via mercoledi’ 11 aprile, al Porto di Catania con ‘Mare Scuola 4.0-#FuturaCatania#PNSD’.

L’evento promosso, dal ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca “per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale”, sta coinvolgendo, in queste ore, centinaia di studenti di ogni ordine e grado ed i loro insegnanti.

L’evento catanese, il primo di 24 appuntamenti in giro per l’Italia, ha coinciso con la Giornata Nazionale del Mare ed e’ stato allestito negli spazi espositivi della Nuova Dogana della citta’ etnea, con mostre, incontri, laboratori, workshop formativi, atelier, conferenze, gare di robotica.

L’istituto di istruzione superiore ‘Duca degli Abruzzi’ di Catania, e’ stata la scuola organizzatrice dell’appuntamento catanese. “Ringrazio il Miur- ha dichiarato Brigida Morsellino, dirigente scolastica dell’istituto che comprende gli indirizzi tecnico nautico e professionale della pesca e del mare- perche’ ha dato ai nostri ragazzi l’opportunita’ di rappresentare la scuola del territorio catanese. Un coinvolgimento naturale: studiamo il mare, lo navighiamo, lo conosciamo”. La barca a vela dell’istituto nautico, ormeggiata al porto della Nuova Dogana, e’ guidata dagli studenti-skipper, che accompagnano gruppi di scolaresche, provenienti da numerose scuole del territorio catanese per brevi tour in mare. Tra gli stand presenti, quello del dipartimento di Ingegneria elettronica dell’universita’ di Catania con la presentazione di alcuni modelli di robotica utilizzati nell’agricoltura e nelle esplorazioni vulcaniche, di droni e robot umanoidi di piccole dimensioni.

catania (3) catania (1) catania (2) catania (4) catania (5)
<
>

“La robotica- spiega Giovanni Muscato, professore ordinario di Robotica alla facolta’ di Ingegneria- e’ uno strumento educativo ed innovativo che permette di avvicinare i giovani alle tecnologie digitali, all’automazione, al mondo dell’informatica e dell’elettronica. Questo evento e’ per noi un’opportunita’ per orientare gli studenti ai nostri corsi di studio ed alle attivita’ di ricerca che svolgiamo”. Robot umanoidi anche nell’area espositiva della ‘Scuola di Robotica’, associazione di Genova, che opera sul territorio nazionale ed europeo promuovendo progetti di robotica educativa rivolti alle nuove generazioni. Tra i modelli esposti: Nao, il robot danzante. Collegato ad internet, l’automa si muove a tempo di musica. E’ stato, inoltre, programmato per rispondere alle domande, interagendo con gli umani.