mondoscuola

Il presidente Grasso premia i vincitori del progetto ‘Vorrei una legge che…’

Roma – No al bullismo, tutela dei minori stranieri non accompagnati, buonissima scuola, sollievo ai migranti, passaporto unico. Sono solo alcuni dei temi ideati dai bambini delle scuole primarie e secondarie che hanno partecipato al progetto ‘Vorrei una legge che…’, oggi premiati in Senato dal presidente Pietro Grasso. L’iniziativa, rivolta al mondo della scuola e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca, promuove un progetto didattico-educativo affinche’ i bambini delle ultime classi delle scuole primarie e delle prime classi delle scuole secondarie di primo grado riescano a capire l’importanza delle leggi sulla regolamentazione della vita di tutti i giorni, incentivando il senso civico e di partecipazione democratica.

“I lavori mi hanno favorevolmente impressionato- commenta Grasso in Aula di fronte ai bambini, seduti sui banchi- questo progetto e’ un percorso veramente importante che mi da’ la consapevolezza della vostra responsabilita’, che dovrete assumere spinti dai docenti e dalle famiglie che concorrono alla vostra formazione”. Tra le leggi proposte, sottolinea il presidente del Senato, “ho visto temi sui migranti, sui bambini, sulla protezione dell’ambiente, delle risorse naturali, dell’energia e della cultura”. Per Grasso questo e’ un modo “per contribuire a costruire il futuro del nostro Paese attraverso regole che possono essere utili per la comunita’ e che comportano solidarieta’. Noi adulti- termina- dobbiamo creare le condizioni affinche’ voi piccoli possiate affermarvi al meglio nella societa’”. Al termine della giornata ai bambini e’ stato consegnato uno zaninetto con un kit contenente un Quaderno della legalita’, una Costituzione, carte ‘Scopri il Senato’ e un album con l’Europa da colorare.

Le vincitrici per la scuola primaria sono state:

Istituto Comprensivo “P. Serafini – L. Di Stefano” di Sulmona (L’Aquila);
Istituto Comprensivo di Busseto – Scuola Primaria “G. Rastelli” di Polesine Zibello (Parma);
Istituto Comprensivo “G. Cestoni” di Montegiorgio (Fermo) Plesso di Belmonte Piceno – Monsampietro Morico.

Le vincitrici per la scuola secondaria di I grado:

Istituto Comprensivo “Pietro da Cemmo” – Scuola Secondaria di I grado di Paspardo (Brescia);
Istituto Comprensivo “Virgilio – Salandra” – Scuola Secondaria di I grado di Faeto (Foggia);
Istituto Comprensivo “Mercogliano – Guadagni” di Cimitile (Napoli).

Menzione speciale per le queste scuole primarie:

Istituto Comprensivo “Puccini – 4 C. D.” – Scuola Primaria “Cimiliarco” di Casoria (Napoli);
Istituto Comprensivo “I. O. Griselli” – Montescudaio Scuola Primaria “Mario Lodi” di Guardistallo (Pisa);
Istituto Comprensivo “C. G. Viola” di Taranto.

Menzione anche per queste scuole secondarie di I grado:

Scuola Secondaria di I grado “Serafino Manca” di Sarule (Nuoro);
Scuola Secondaria di I grado “Papa Giovanni XXIII” di Borgo a Mozzano (Lucca).

Sono state inoltre selezionate le seguenti tre scuole premiate con la visita di una delegazione del Senato nella loro sede:

Istituto comprensivo statale “San Giovanni Bosco”, Gonnosfanadiga (Medio Campidano);
Istituto comprensivo “Romeo Fusari,” Castiglione d’Adda (Lodi);
Istituto comprensivo “T. Campanella”, Badolato (Catanzaro);
Istituto comprensivo di Spotorno, Scuola Primaria “Bernardo Gandoglia” di Noli (Savona).