mondoscuola

La scuola cambia e continua a cambiare grazie a eTwinning

eTwinning and inclusionBOLOGNA – Si è conclusa la conferenza nazionale eTwinning. La giornata di ieri si è aperta con l’analisi dei risultati di un progetto di ricerca sulla formazione professionale curato da Margherita Di Stasio. A seguire è toccato a Laura Parigi presentare un focus su come documentare la propria attività didattica.

Uno degli obiettivi principali è quello di riuscire a far riconoscere la formazione eTwinning come unità formative obbligatorie, una nell’arco del triennio. Proprio per questo durante la mattinata i partecipanti hanno chiesto la possibilità di caricare i loro progetti nati sulla piattaforma eTwinning nella piattaforma ministeriale ‘Sofia’. I partecipanti sono stati coinvolti anche in attività di workshop per la formazione dei docenti su tematiche didattiche attuali e innovative. Nei lavori di venerdì mattina sono state affrontate molte tematiche: Tiziana Cippitelli e Cristina Garofalo hanno curato il workshop dal titolo ‘Pensiero computazionali a scuola’, Barbara Trivelli si è occupata dei lavori ‘Dire, Fare, Documentare’, Rossana Garavelli e Isabella Zeli sono le docenti dei lavori di ‘Radio Active Team’, Patrizia Orazi si è occupata dei lavori ‘Giovani imprenditori crescono in Europa con eTwinning’ e Maria Cecilia Volpi ha ripercorso le tappe del suo progetto ‘Seamos collaborativos: mio, tuo…nostro’.

etwinning (1) etwinning (2) etwinning (3) etwinning (4) etwinning (5)
<
>

Nel pomeriggio è stato il turno di Flavia Bentini ‘Competenze trasversali nel PBL (Project Base Learning) : un’opportunità eTwinning’. Emanuela Boffa Ballaran ha curato il workshop ‘Principi teorici e prospettive realizzative per una didattica inclusiva’. Lucia Passador si è occupata di ‘New talesof ancient gods and heroes’, Marisa Badini e Ilenia Brancato hanno parlato della ‘Scrittura collaborativa, scrittura creativa e Microstorie’. A chiudere Lida Balloni e Daniela Rigamonti con ‘Having fun: colaboremos!’. Durante l’ultima giornata, oltre alla plenaria curata dell’unità nazionale eTwinning, c’è stato l’intervento ‘DEBATE: argomento e dibattere’ curata dalla ricercatrice di Indire Silvia Panzavolta.

La tre giorni si è conclusa con un feedback dei partecipanti nei workshop, per riuscire ad avere una immagine nitida dei contenuti trasmessi durante la conferenza, ma anche per raccogliere contributi e suggerimenti per continuare a migliorare. La scuola cambia e continua a cambiare con eTwinning.