mondoscuola

La Settimana mondiale del Cervello fa tappa a Noto

Roma – La Settimana di Studi Mondiale dedicata al Cervello farà tappa anche a Noto con un’ampia conferenza svolta da studiosi e ricercatori che si occupano di Scienze Cognitive e Psicologiche, ripercorrendone gli studi più significativi e le nuove prospettive emergenti. L’appuntamento è stato fissato per il 16 marzo alle 10 presso Palazzo Giavanti, sede del Cumo. Gli interventi, coordinati da Antonino Pennisi, il Direttore del Cospecs, Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Sudi Culturali, approfondiranno i vari aspetti di connessione tra le scienze psicologiche e gli studi sul cervello grazie agli interventi delle docenti universitarie Rosa Angela Fabio, Alessandra Falzone, Gabriella Martino e Francesco Parisi.

“Si tratta di un appuntamento di rilievo per la comunità scientifica- spiega Pennisi- poiché le tematiche che riguardano il cervello oggi coinvolgono in maniera trasversale molte prospettive scientifiche. Abbiamo voluto dedicare due giornate alla sede di Noto, oltre alle due che avranno sede il 14 e 15 marzo a Messina, perché costituisce per noi un punto di riferimento importante su cui da anni investiamo”. La giornata di studi sarà seguita il 17 marzo dallo stage del Master in Tecnologie di Scienze Cognitive sulla riabilitazione cognitiva nell’aula Genovesi di Palazzo Giavanti. Nel corso della giornata saranno attivati laboratori di attività neurocerebrali cui potranno partecipare studenti, cittadini e chiunque sia interessato, sotto la supervisione di un gruppo di esperti del COSPECS. “Questa iniziativa continua nell’opera di valorizzazione della sede di Noto – conferma Pennisi – che si riconferma un polo universitario di grande vivacità e dinamismo. L’Università di Messina e il corpo docente apprezzano il percorso che da anni facciamo insieme al Cumo e intendono riconfermare la presenza sul territorio con delle nuove opportunità formative come il Corso di Laurea triennale in Psicologia che sarà presentato a breve”.