mondoscuola

Nontiscordardimé, la riqualificazione torna tra i banchi con Legambiente

ROMA – Il 16 e 17 marzo studenti, genitori e insegnanti tornano ad essere protagonisti della riqualificazione dei propri edifici scolastici con Nontiscordardime’-Operazione scuole pulite, la campagna di volontariato all’insegna della cittadinanza attiva, del volontariato ambientale e dell’impegno sociale firmata Legambiente e giunta quest’anno alla sua ventesima edizione. Sono 12.984 gli istituti scolastici, 121.763 le classi e 2.456.239 i ragazzi. Questi i numeri di Nontiscordardime’, che spegne la sua ventesima candelina con un bilancio piu’ che positivo:

“In vent’anni questa campagna ha chiamato a raccolta circa 13mila scuole riqualificate da cittadini volontari, interni ed esterni alla scuola, con diversi abbellimenti: murales, ritinteggiatura delle pareti, cura dei cortili scolastici- spiega all’agenzia di stampa Dire la responsabile nazionale Scuola e Formazione di Legambiente Vanessa Pallucchi- Tutti lavori che possono fare le persone in maniera volontaria senza sostituirsi al ruolo delle amministrazioni che invece devono occuparsi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici”. “In questi anni- aggiunge Pallucchi- abbiamo avuto una media di partecipazione di 5.000 classi l’anno, coinvolgendo migliaia di persone. Crediamo che quest’iniziativa abbia contribuito a cambiare l’approccio della comunita’ esterna rispetto alla scuola, che e’ sempre stato un luogo quasi delegato ad altri. In questo caso, invece, c’e’ un forte protagonismo, purtroppo aiutato anche dalla precaria situazione dell’edilizia scolastica nel nostro Paese, che e’ un punto di grandissima fragilita’”.

Tanti gli appuntamenti in programma per Nontiscordardime’ 2018, tra cui l’evento di punta sara’ il 16 marzo a Napoli, dove gli alunni dell’i.c. ‘Radice Sanzio Ammaturo’ plesso S. Francesco, assieme ai responsabili di Legambiente Campania, realizzeranno nel corso della giornata un murales e la piantumeranno piante nel giardino scolastico. Risalendo la penisola, Nontiscordardime’ tocchera’ anche Roma, con bambini e genitori della scuola dell’infanzia di via Schupfer che collaboreranno con volontari e carabinieri in pensione, ed Ostia, dove insegnanti e volontari si adopereranno per la riqualificazione di aule e spazi comuni interni all’i.c. di via Mar dei Caraibi, accompagnati da piccoli lavori di ritinteggiatura e pulizia del cortile, piantumazione di piante e semina di ortaggi all’i.c. ‘Sanremo Ponente’. Tornando in provincia di Roma, il 16 e 17 marzo saranno giornate di volontariato ambientale anche a Valmontone nella scuola dell’infanzia di via dei Torrioni, dove un vecchio magazzino verra’ trasformato in uno spazio dedicato ad attivita’ laboratoriali e l’entrata della scuola sara’ arricchita con delle fioriere, mentre a Sora, nel frusinate, all’i.c. ‘Cesare Baronio’, dopo i lavori di pulitura e risistemazione di alcuni locali, si parlera’ dell’importanza della corretta gestione dei rifiuti.

Nontiscordardimè (3) CAM00750 foto archivio foto archivio4 IMG-20160318-WA0026 Nontiscordardimè (1) Nontiscordardimè (2) Nontiscordardimè (5) Nontiscordardimè (6) Nontiscordardimè (7) Nontiscordardimè (8) Nontiscordardimè (9) Nontiscordardimè (10) Nontiscordardimè (11) Nontiscordardimè (12) Nontiscordardimè (13) Nontiscordardimè (14) Nontiscordardimè (4)
<
>

“Quest’anno abbiamo chiesto alle classi che aderiscono a Nontiscordardime’ di far parte di una grossa operazione di citizen science, che stiamo proponendo per monitorare i rifiuti intorno alla scuola- precisa Pallucchi- Il tema rifiuti e’ infatti molto caldo e ha a che vedere con l’inquinamento degli ecosistemi. Quindi, attraverso Nontiscordardime’, vorremmo estendere questa cura anche ai territori e al pianeta. Consideriamo le scuole sempre piu’ nostre compagne di viaggio- sottolinea- come sentinelle che monitorano lo stato e la qualita’ degli edifici in cui vivono, ma anche in altre battaglie”. Lavori di riqualificazione e manutenzione delle classi e degli spazi comuni il 16 e 17 marzo riguarderanno anche l’i.c. ‘Portella della Ginestra’ a Vittoria, nel ragusano, e la scuola ‘Morosini-Manara’ di Milano, dove negli anni passati sono state tinteggiate 16 aule e, per questa edizione, saranno imbiancati corridoi, androne principale e scale. Partecipera’ all’iniziativa anche l’i.c. ‘Lucatelli’ di Tolentino, in provincia di Macerata, che sabato 17 marzo coinvolgera’ cinque classi per ripulire il cortile della scuola, piantumare ortaggi e piante aromatiche e sistemare la biblioteca dell’istituto.

LA SCUOLA IN UN CLICK 

“La scuola in un click e’ un concorso che cerca di valorizzare quanto fanno le scuole nel corso di Nontiscordardime’- spiega all’agenzia Dire Pallucchi- A volte alla fine dell’iniziativa al posto di cortili grigi trovi un bellissimo murales che ha cambiato volto a quel luogo. Oppure il seminterrato della scuola pieno di computer dismessi in quella giornata viene liberato e restituito all’attivita’ didattica o ricreativa”. Le classi e le scuole che vogliono raccontare attraverso le immagini piu’ significative cosa e’ successo durante la giornata, dovranno inviare il materiale richiesto all’indirizzo email [email protected] I tre migliori reportage verranno premiati con un kit per la lettura. Regolamento, modulo di adesione e liberatoria sono disponibili al link www.legambientescuolaformazione.it. La scadenza del concorso e’ il 30 aprile 2018. “Crediamo che sia molto importante rendere esplicito e far vedere, anche con una fotografia, che e’ l’oggetto del nostro concorso, come i lavori dei volontari abbiano cambiato e migliorato la qualita’ del vivere della scuola- precisa la responsabile Scuola e Formazione di Legambiente- &Egrave; un lavoro di documentazione dovuto, che oltre ad essere una gratificazione per le scuole che si sono impegnate, e’ un esempio per chi si puo’ rimboccare le maniche e dare il proprio contributo affinche’ le cose cambino”.

LE ALTRE INIZIATIVE DEDICATE ALLE SCUOLE

“Gran parte delle iniziative che proponiamo nelle scuole hanno questa impronta legata alla cittadinanza attiva- chiarisce all’agenzia Dire Pallucchi- Cerchiamo sempre di offrire contesti di protagonismo rivolti ai ragazzi. Abbiamo sia la Festa dell’albero, altra grande attivita’ di mobilitazione delle scuole, e Puliamo il mondo. Quest’anno poi- continua- abbiamo intrapreso una battaglia particolare e interessante, un progetto in collaborazione con Corepla che si chiama ‘Se butti male…finisce in mare’ su Beach e Marine litter (rifiuti in spiaggia e in mare, ndr) grazie al quale i ragazzi andranno a fare un monitoraggio delle spiagge italiane per capire quali sono i rifiuti, soprattutto plastici, che inquinano i nostri mari, e come soprattutto andare a prevenire questo fenomeno. Questa e’ la corda della cittadinanza attiva- conclude Pallucchi- che ci distingue come proposta educativa che facciamo a tutte le scuole italiane”.