mondoscuola

Scuole. eTwinning uno strumento per le digital competences

etwinning-firenze-2

Roma – ‘Citizenship: A new etich for the 21st century – the contribution of eTwinning’ questo era il titolo dell’evento ospitato dalla rete nazionale eTwinning e organizzato in collaborazione con eTwinning CSS, Central Support Service, la Commissione europea e l’agenzia italiana di Erasmus+/Indire, svoltosi dal 21 al 23 settembre a Firenze nelle splendide location di Palazzo Vecchio e del Palazzo dei Congressi. 250 partecipanti, provenienti da oltre 36 paesi europei ed extraeuropei, hanno avuto la possibilità di seguire i 25 workshop tematici che si sono svolti durante tutto l’arco della giornata. Gli argomenti sono stati molti e hanno toccato vari ambiti un’occasione non solo per la formazione dei docenti, ma per dare loro gli strumenti utili per costruire un senso di cittadinanza europea ogni giorno nelle loro classi.

“Sempre di più l’educazione civica è collegata all’educazione mediale, i media sono importanti per veicolare valori come la tolleranza, l’inclusione sociale, la diversità, il dialogo, ma anche il contrario – ci racconta Luisa Ranieri, docente presso l’Università di Firenze – Ecco perchè bisogna sviluppare delle capacità critiche nei nostri figli, per capire gli stereotipi, molto spesso veicolati attraverso i media. Credo che oggi l’alleanza fra educazione ai media e educazione civica non è solo necessaria, ma è una risorsa creativa per i nostri figli. Penso che eTwinning sia uno dei posti migliori per affrontare la discriminazione attraverso l’alfabetizzazione mediatica eTwinning è un luogo, una comunità, un ambiente dove i professori sono veramente interessati ai media, usano i media ogni giorno per essere connessi l’uno con l’altro e allo stesso tempo c’è una comunità europea, che vuol dire professori da paesi diversi che stanno facendo sforzi per comprendersi l’uno con l’altro per stabilire una visione comune della nostra società. La comunità di eTwinning può davvero essere un luogo importante dove finalmente l’alfabetizzazione mediatica può trovare il proprio posto per giocare un ruolo positivo per promuovere la cultura della diversità e della cittadinanza in Europa.”

eTwinning come un grande strumento a disposizione dei professori e delle loro classi “L’anno scorso per festeggiare i dieci anni di eTwinning, abbiamo lanciato un sondaggio per capire meglio l’impatto di eTwinning sulle competenze dei docenti sulle loro pratiche e sul loro sviluppo professionale.” dichiara Caroline Kearney, eTwinning Central Support Service. “Seimila professori hanno preso parte al sondaggio dandoci indicazioni più precise su come eTwinning sta impattando sul loro sviluppo professionale. Oltre il 90% ha avuto un impatto positivo sul loro insegnamento così come nell’uso incrociato delle corrette competenze come il problem solving, la creatività e il pensiero critico. Questo è molto importante perchè dalle ricerche sappiamo che l’insegnamento e in particolare l’uso incrociato delle corrette competenze è particolarmente difficile per gli insegnanti che spesso non hanno gli strumenti e le opportunità per farlo. Etwinning aiuta i professori dando loro queste opportunità”